Lunedì, 15 agosto 2022 - ore 17.13

Slovacchia: Merkel discute di Ucraina, Unione europea, energia e clima

Incontro con Presidente Andrej Kiska e il Primo ministro Robert Fico

| Scritto da Redazione
 Slovacchia: Merkel discute di Ucraina, Unione europea, energia e clima

Visita lampo della Cancelliera tedesca Angela Merkel in Slovacchia lunedì 20 ottobre. In una manciata di ore passate nella capitale ha incontrato il Presidente Andrej Kiska, il Primo ministro Robert Fico e ha pure ricevuto gli onori di una laurea ad honoris dall’Università Comenius. Nei dialoghi con gli alti funzionari politici si è parlato in particolare di Ucraina e Russia, di temi energetici da discutere questa settimana in sede europea, di unità politica all’interno della UE sui temi strategici e di cooperazione economica. La Merkel ha detto, fra le altre cose, che l’Unione europea non ha nessun vantaggio – e nessuna intenzione – di usare la forza militare per risolvere il conflitto nel sud-est dell’Ucraina, che comunque, e su questo tutti concordano, ha bisogno dell’aiuto dei paesi dell’Unione. L’UE crede negli accordi presi a Minsk tra russi ed ucraini, e mira alla realizzazione dei punti riportati nel piano di pace, anche se «siamo ben lontani da un vero cessate il fuoco», ha ricordato Merkel, sottolineando che sono morte oltre trecento persone in Ucraina dal momento della firma della dichiarazione in Bielorussia. Il Premier slovacco Fico ha osservato che non ci sono solo questioni politiche ad affliggere Kiev, ma anche la necessità di adottare delle riforme sociali, economiche e finanziarie che lui ha definito «incredibilmente difficili». Misure che, ha detto Fico, a volte sembrerebbe che l’Ucraina si aspetti che siano altri a prendere. Noi «siamo pronti a dare una mano, ma solo fino a quando l’Ucraina si impegna nell’adempimento dei suoi compiti», ha rilevato.

I leader dell’UE questa settimana dovranno discutere del pacchetto “clima ed energia”, sul quale i Paesi dell’Europa centro-orientale hanno espresso diverse critiche riguardo ai target fissati dalla Commissione europea. C’è un interesse comune nel trovare un compromesso su questo pacchetto, ha detto Fico dopo l’incontro, e la Slovacchia intende mostrare in questa occasione uno spirito costruttivo. Il compromesso, secondo Merkel, dovrebbe comunque essere ambizioso e consistere in un livello di protezione del clima che non vada ad incidere sui posti di lavoro e garantisca la competitività dell’UE.

Prima di Fico, Merkel aveva incontrato il capo dello Stato presso il Palazzo Presidenziale. Con lui la Cancelliera ha evidenziato la necessità di unità all’interno dell’UE, che secondo entrambi dovrebbe «parlare con una sola voce sulle questioni chiave», come ha notato Kiska, non solo sui temi di politica estera come la crisi ucraina. Kiska ha dato assicurazioni al capo del governo tedesco che la Slovacchia è pronta a seguire questa linea e sosterrà ogni azione che Bruxelles prenderà per assistere l’Ucraina in questo difficile momento.

Merkel e Kiska hanno discusso anche di cooperazione economica tra i paesi membri dell’UE e della necessità di aderire alle regole. Più tardi, Frau Merkel si è vista consegnare un dottorato honoris causa per il suo lavoro di ricercatore e come statista dall’Università Comenius.

1285 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria