Lunedì, 02 agosto 2021 - ore 08.22

SOSPENDERE I BREVETTI SUI VACCINI ANTI-COVID PRESIDIO A CREMONA

CAMBIARE TOTALMENTE LA SANITÀ LOMBARDA, RISCRIVERE LA LEGGE 23/2015

| Scritto da Redazione
SOSPENDERE I BREVETTI SUI VACCINI ANTI-COVID PRESIDIO A CREMONA

SOSPENDERE I BREVETTI SUI VACCINI ANTI-COVID PRESIDIO A CREMONA

CAMBIARE TOTALMENTE LA SANITÀ LOMBARDA, RISCRIVERE LA LEGGE 23/2015

 Continua la mobilitazione del Coordinamento Lombardo per il Diritto alla Salute che chiama ancora una volta cittadin* e organizzazioni a prendere la parola e lo fa sabato 29 maggio. Anche Cremona risponde all'appello con un presidio dalle ore 10 in piazza del Comune. Alle 10,30 saremo collegati via web alle altre piazze della Lombardia e non solo: presidi e banchetti sono previsti a Torino, Bologna, Firenze, Roma e Matera.

 Ribadiamo che il diritto alle cure debba essere garantito a tutte le persone e a tutti i popoli indipendentemente dalle condizioni economiche. La salute non può passare in secondo piano rispetto al profitto delle grandi multinazionali perché dall'accesso ai medicinali e ai vaccini dipende la vita delle persone. Per questo invitiamo ancora una volta tutte e tutti a sottoscrivere l'Iniziativa Cittadini Europei (ICE) (su https://noprofitonpandemic.eu/it/) per liberalizzare i brevetti su farmaci e vaccini.

Come organizzazioni e cittadini residenti in Lombardia pensiamo che la pandemia abbia reso ancora più evidente le carenze del sistema sanitato regionale che va profondamente ripensato e riorganizzato. La privatizzazione del sistema sanitario, i tagli del personale, l'impoverimento dei servizi, lo svuotamento delle strutture sanitarie territoriali, lo smantellamento sistematico della prevenzione, della medicina scolastica, della medicina di base e del lavoro, la condizione delle RSA, le scelte operate dalle politiche sanitarie regionali hanno avuto ruolo e responsabilità in quanto accaduto durante la pandemia.

Per questi motivi chiediamo di aprire una discussione pubblica e partecipata sull'organizzazione del sistema sanitario regionale, sulla cancellazione della legge regionale 23/2015 e la scrittura di una nuova legge.

In questi mesi le organizzazioni aderenti al Coordinamento Lombardo per il Diritto alla Salute hanno scritto una piattaforma per la riorganizzazione del sistema sanitario lombardo che cambia profondamente la filosofia del sistema stesso e lo riavvicina all'ispirazione originale della legge che istituì il Sistema Sanitario Nazionale.

Domani durante il presidio saranno presentati alla stampa gli aspetti principali della piattaforma.

salute non può passare in secondo piano rispetto al profitto delle grandi multinazionali perché dall'accesso ai medicinali e ai vaccini dipende la vita delle persone. Per questo invitiamo ancora una volta tutte e tutti a sottoscrivere l'Iniziativa Cittadini Europei (ICE) (su https://noprofitonpandemic.eu/it/) per liberalizzare i brevetti su farmaci e vaccini.

211 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online