Giovedì, 14 novembre 2019 - ore 20.53

ULTIMI CONCERTI PER IL BORGHI&VALLI

Si avvia alla conclusione la ventitreesima edizione del Festival diretto da Ennio Poggi e Laura Beltrametti, protagonisti al teatro Carbonetti di Broni con il Duo Bechstein. Ma c’è anche il grande pianista Martin Münch in Certosa Cantù a Casteggio e l’Ensemble Pavese a Lungavilla per la onlus S.O.S. Ospedale Bukavu

| Scritto da Redazione
ULTIMI CONCERTI PER IL BORGHI&VALLI

Con l’arrivo dell’Autunno giunge al traguardo anche l’edizione numero 23 del Festival Borghi&Valli, che nell’arco della stagione estiva ha raccolto grandi consensi di pubblico grazie alle proposte musicali dei direttori artistici Ennio Poggi e Laura Beltrametti.

Domenica 2 Ottobre, alle 21,15, in Auditorium Certosa Cantù, andrà in scena il Recital Pianistico di Martin Münch, pianista tedesco con una intensa attività concertistica in tutto il mondo. Le sue doti eccezionali lo portano ad eseguire l’integrale delle sonate di Scriabin in un unico concerto a forma di maratona. A Casteggio, oltre a brani di Schumann, Bach e Liszt, proporrà anche due sue composizioni: Valse lente (dal 1° concerto per pianoforte e orchestra op. 3 versione solistica) e Valses nobles op. 48°. Martin Münch laureato in pianoforte e in composizione, svolge un'intensa attività pianistica e compositiva che lo ha portato ad esibirsi in 27 paesi, tra cui Germania, Belgio, Gran Bretagna, Olanda, Spagna, Portogallo, Italia, Ungheria, Giappone e Stati Uniti. Ha composto moltissimi brani per pianoforte, musica da camera e opere per orchestra, ed ha vinto il 1° premio al concorso "Pyromusikale" di Berlino. Sue opere sono state eseguite in prestigiose sale come il Teatro Colon di Buenos Aires e trasmesse dalle radio e dalla televisione nazionale tedesca e bulgara. Attualmente è docente di pianoforte presso l’università di Bamberg e insegna Musicoterapia nella città di Weinsberg.

Sabato 8 Ottobre, alle 21,15, presso l’Auditorium Casa del Giovane di Lungavilla, è protagonista l’Ensemble Pavese formato dai violinisti Luca Torciani e Maria Grazia Guerra, con il soprano Ilaria Torciani ed il pianoforte di Cristiano Herredia. Una serata che spazierà da brani celebri di opera ed operetta, fino alle colonne sonore da film e alle melodie napoletane: il tutto è organizzato a favore dell’associazione S.O.S. Ospedale di Bukavu, nata nel 2002 per raccogliere fondi da destinare ai bimbi del Centro Nutrizionale S. Giuseppe di Bukavu, in Congo. Una struttura sorta proprio grazie all’impegno dei volontari della onlus pavese per aiutare i bambini malnutriti e dare assistenza a chi è malato, in una terra minata da violenza e carestie. Info su bukavu.it e sulla pagina facebook dedicata.

Il gran finale della 23esima edizione del Festival Borghi&Valli quest’anno andrà in scena Domenica 9 Ottobre alle 16,30 presso il Teatro Carbonetti di Broni. Come da tradizione, a chiudere la rassegna musicale ci saranno gli stessi direttori artistici, Ennio Poggi e Laura Beltrametti (in arte il Duo Bechstein) con il “Concerto per due pianoforti”. Verranno eseguiti brani come “Il Mattino” di Grieg, il “Concerto di Varsavia” di Addinsel, il “Concertino per due pianoforti” di Shostakovich, due “Danze Andaluse” di Infante, “Espana per due pianoforti” di Chabrier e “Capriccio Italiano” di Tciaikowskij. Al termine del concerto, realizzato in collaborazione con il Comune di Broni, brindisi con gli spumanti Torrevilla. Ingresso 10 euro.

Il duo Bechstein, dotato di straordinaria intesa, riscuote da anni notevoli consensi in tutto il mondo. La critica internazionale ha definito Ennio Poggi e Laura Beltrametti “Pianisti dalle mani d’oro, per il controllo tecnico, la musicalità originale, capaci di richiamare dai pianoforti una molteplicità di timbri e dinamiche che difficilmente si ascoltano”.

Diplomatasi non ancora ventenne, a pieni voti con lode e borsa di studio quale migliore allieva, presso il Conservatorio statale “G. Nicolini” di Piacenza, con il M° Ennio Poggi, Laura Beltrametti si è avviata verso il più alto livello concertistico, aggiudicandosi ben quindici vittorie in concorsi pianistici nazionali e internazionali. Successivamente ha integrato la sua cultura musicale con gli studi di composizione e di estetica musicale. 

Si è affermata come solista esibendosi nell’ambito di prestigiosi festival e società di concerti italiane ed estere. Ha interpretato con svariate orchestre sinfoniche i concerti di Rachmaninov (n. 2), Schumann, Chopin (fa min.), Haydn (re magg.), Grieg, Mozart (K. 365, 488, 415), Mendelssohn (sol magg., mi b. magg.) e l’integrale dei concerti di Beethoven. Ha registrato un  CD di opere contemporanee per due pianoforti presentate in una tournée in Medio oriente. 

Attualmente è titolare di cattedra presso il Conservatorio di Bari.  

Ennio Poggi ha intrapreso lo studio del pianoforte col M° Francesco Beccalli, diplomandosi a pieni voti presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Contemporanemente, la sua versatilità gli permetteva di integrare la cultura musicale e di diplomarsi presso lo stesso conservatorio in polifonia vocale, musica corale, e composizione. Vi ha inoltre frequentato il corso di avviamento al teatro lirico e direzione d’orchestra. Al repertorio classico e romantico di cui è profondo conoscitore (ha in repertorio le 32 sonate di Beethoven e la maggior parte delle opere di Chopin) alterna la letteratura contemporanea: lo si ricorda in particolare nella prima esecuzione mondiale del Doubble II di Franco Donatoni con l’Orchestra sinfonica della RAI di Milano.

Ha composto musiche per pianoforte, colonne sonore, cadenze per concerti classici e una suite per balletto. Recentemente ha ottenuto lusinghieri successi in Spagna, Ungheria e in Russia, in qualità di direttore e solista, esibendosi anche al Cremlino a Mosca. E’ docente di pianoforte principale presso il conservatorio “G. Verdi” di Milano.

Agenzia CreativaMente ricorda il concorso fotografico legato al Festival Borghi&Valli: ogni mese la foto più rappresentativa, originale, d’autore, verrà selezionata dalla redazione di “Feste&Patroni” e, oltre ad essere pubblicata sul free-press cartaceo e on line, si aggiudicherà un buono per una giornata di completo relax presso le Terme di Salice.

Il libretto ufficiale del Festival, quest’anno all’insegna del verde ma sempre con il sottotitolo e gli strumenti ormai diventati un marchio di questa rassegna che raggruppa “tutti i colori della musica”, viene distribuito anche in tutti gli Iat e Infopoint del pavese, piacentino e tortonese.

Tutto il programma è disponibile su www.festivalborghievalli.it e su www.festepatroni.it e le relative pagine facebook (dove trovare anche le variazioni dell’ultim’ora).

1066 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria