Lunedì, 10 dicembre 2018 - ore 11.33

Vaccinazioni .La decisione che rimanda l’obbligo di un anno, è una scelta irresponsabile di elia Sciacca (Cremona)

Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi parla di un atto di grande irresponsabilità privo di razionale etico e scientifico

| Scritto da Redazione
Vaccinazioni .La decisione che rimanda l’obbligo di un anno, è una scelta irresponsabile di elia Sciacca (Cremona)

Vaccinazioni .La decisione che rimanda l’obbligo di un anno, è una scelta irresponsabile di elia Sciacca (Cremona)

Egregio direttore in merito alle vaccinazioni obbligatorie dopo diverse proroghe per il divieto di accesso ai servizi educativi per l'infanzia, e alle scuole per l'infanzia, per i bambini le cui famiglie non avevano presentato la documentazione sulla vaccinazione effettuata, la decisione di questi giorni che rimanda l’obbligo di un anno, è una scelta irresponsabile.

Il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi parla di un atto di grande irresponsabilità privo di razionale etico e scientifico, che metterà a rischio la salute di migliaia di bambini. Per il prossimo anno scolastico tutti i bambini, compresi quelli sprovvisti di documentazione sulla loro vaccinazione, potranno accedere alle scuole per l'infanzia l'obbligo slitta al 2019-2010. l'attuale ministra della Salute Giulia Grillo (M5S) ha dichiarato, più volte di voler modificare, la legge Lorenzin introducendo un “obbligo flessibile” e tutelando l'accesso a scuola di tutti i bambini e ragazzi, da zero a sedici anni.

Con questo atto M5S e Lega dichiarano la vittoria dei No Vax e soprattutto si assumono la responsabilità di diminuire l'immunità di gregge, termine non molto gradito dai più, ma usato dagli esperti, che sottolineano che questo assurdo disegno di legge andrà a scapito dei più piccoli, dei bambini, dei più fragili e di coloro che hanno carenze di difese immunitarie.

Infine, è risaputo da decenni, che nel nostro bel paese, qualsiasi cosa succede la colpa non si riverserà mai sui nostri governanti, o sulla classe politica, loro anche nell’ipotesi che non siano stati vaccinati da piccoli, risultano perennemente immuni, a qualsiasi vicenda che li possa coinvolgere.

Elia Sciacca (Cremona)

495 visite

Articoli correlati