Sabato, 25 settembre 2021 - ore 05.38

VACCINI ANZIANI IN LOMBARDIA ; MA NON DOVEVA ESSERE TUTTO SOTTO CONTROLLO ?

SPI/FNP/UILP SU CAMPAGNA VACCINALE ANTI COVID-19: “MA NON DOVEVA ESSERE TUTTO SOTTO CONTROLLO? LA CAPACITA’ ORGANIZZATIVA SI MISURA SUL TERRITORIO”

| Scritto da Redazione
VACCINI ANZIANI IN LOMBARDIA ; MA NON DOVEVA ESSERE TUTTO SOTTO CONTROLLO ?

VACCINI ANZIANI IN LOMBARDIA ; MA NON DOVEVA ESSERE TUTTO SOTTO CONTROLLO ?

SPI/FNP/UILP SU CAMPAGNA VACCINALE ANTI COVID-19:  “MA NON DOVEVA ESSERE TUTTO SOTTO CONTROLLO? LA CAPACITA’ ORGANIZZATIVA SI MISURA SUL TERRITORIO”

Milano, 2 marzo 2021 - Il sindacato unitario dei pensionati della Lombardia non può fare altro che prendere atto di una situazione molto confusa e preoccupante determinata da dichiarazioni parziali e a volte contraddittorie, ma soprattutto da poca chiarezza e trasparenza in merito alle modifiche ormai quotidiane di quel piano vaccinale “ad effetti speciali” presentato l’11 febbraio che oggi sembra ormai totalmente disatteso.

 E purtroppo, è bastato aprire ai target di popolazione che stanno proprio sul territorio, per piombare nuovamente nel caos.

 Dai nostri territori ci arrivano in continuazione chiamate di attivisti che si trovano a dover dare risposte ad anziani che chiedono quando avranno il vaccino, o alle legittime lamentele di chi ha ricevuto quel messaggio a dir poco imbarazzante sul ritardo nella somministrazione del vaccino.

Ci sono anziani che vengono avvisati con un SMS la sera molto tardi di presentarsi mattina successiva e che spesso, hanno bisogno di essere accompagnati al centro vaccinale e quindi sono in difficoltà.

E poi non è chiaro cosa sta succedendo in merito alla campagna di vaccinazione relativa alla “fase 1”, che dovrebbe ormai essere conclusa, mentre alcune strutture sociosanitarie ci dicono che le consegne di vaccini sono state sospese temporaneamente.

 In allegato l’intero documento

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

333 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online