Venerdì, 27 novembre 2020 - ore 14.21

Viaggi ed eventi annullati causa Coronavirus: come fare per chiedere il rimborso delle spese

Codacons: non solo chi ha programmato viaggi in Cina o in altri paesi coinvolti dall'emergenza Coronavirus, ma chiunque abbia programmato visite e viaggi può chiedere il rimborso delle spese sostenute qualora decidesse di non partire.

| Scritto da Redazione
Viaggi ed eventi annullati causa Coronavirus: come fare per chiedere il rimborso delle spese

Cremona, 26 febbraio 2020 - Sono numerose le segnalazioni che giungono al Codacons da parte di cittadini improvvisamente impossibilitati a partire a causa dell’epidemia Coronavirus. L’esplosione dell’emergenza ha infatti provocato il caos per quanto riguarda viaggi, eventi e manifestazioni di ogni tipo, ma chiunque abbia pagato in anticipo il costo di questi viaggi ha diritto a non partire e vedersi restituito quanto versato.

Codacons: “Il fondamento della richiesta restitutoria risiede nell’art. 1463 c.c. il quale prevede la risoluzione per impossibilità sopravvenuta della prestazione; la giurisprudenza ha da tempo esteso l’applicabilità de rimedio in parola anche alle ipotesi in cui vi sia impossibilità a ricevere la prestazione da parte del creditore. Per questo invitiamo chiunque abbia sottoscritto contratti di viaggio o contratti con cui si è comunque assicurato il diritto ad assistere a manifestazioni ed eventi a contattare il Codacons per valutare profili ed estremi di una eventuale azione giudiziaria. Il principio è valido per tutti i viaggi anche quelli lontani dalle zone e dai focolai dell’epidemia a causa della rapida diffusione del coronavirus in tutto il mondo. Si ricorda che il Codacons Cremona è a disposizione all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322 per informazioni, offrendo assistenza legale giudiziale e stragiudiziale in materia”.

672 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online