Venerdì, 12 agosto 2022 - ore 11.35

(Video) Pizzetti (Pd) Una buona legge sulle Unioni Civili. Ora riforma delle adozioni. Verdini ? Non è del PD

Con il voto di fiducia il Senato ha approvato la legge sulle Unioni Civili che il paese aspettava da molti anni. Come è noto è stata stralciata la norma stepchild adoption che dava la possibilità, non solo alle coppie gay, ma a tutte le coppie di adottare il figlio dell’altro componente la coppia.

| Scritto da Redazione
(Video) Pizzetti (Pd) Una buona legge sulle Unioni Civili. Ora riforma delle adozioni. Verdini ? Non è del PD (Video) Pizzetti (Pd) Una buona legge sulle Unioni Civili. Ora riforma delle adozioni. Verdini ? Non è del PD (Video) Pizzetti (Pd) Una buona legge sulle Unioni Civili. Ora riforma delle adozioni. Verdini ? Non è del PD (Video) Pizzetti (Pd) Una buona legge sulle Unioni Civili. Ora riforma delle adozioni. Verdini ? Non è del PD


Su questo punto, forse, il Pd si è giocato un pezzo di credibilità. La scelta dello stralcio di questa norma, accompagnata dal voto di fiducia, non solo della maggioranza, ma anche di Verdini ha creato , nel corpo attivo dei democratici e nello stesso elettorato discussione, malumore ed anche qualche abbandono.

Di questi temi né abbiamo parlato con il Sen. Luciano Pizzetti, sottosegretario alle riforme, che ha avuto il ruolo di seguire da vicino l’iter del provvedimento di legge e tutta la sua fase politica.

Luciano Pizzetti, franco come sempre, sinteticamente risponde:

-la legge sulle Unioni Civili è una buona legge anche se non contiene stepchild adoption;

-è bene ricordare che la stepchild adoption non riguarda solo le coppie gay ma anche quelle etero e quindi è stato negativo che la discussione si avvitasse solo su questo punto;

-ora è necessario riformare il sistema delle adozioni nel nostro paese che tenga conto non solo della possibilità di adottare dei singoli ma anche, come avviene in altri paesi dell’Europa e del mondo; non sarà facile trovare una maggioranza in parlamento su questi punti ma è doveroso impegnarsi a  farlo; non vi è più uno scontro fra laici e cattolici, la trasversalità è molto più ampia;

-forse si sarebbe potuto evitare il voto di fiducia se il M5S non avrebbe assunto l’atteggiamento di voltagabbana;

- su Verdini è lapidario: il suo voto di fiducia al governo non delinea un ‘partito della nazione che passi dalla Toscana, da Renzi e dallo stesso Verdini';

-Verdini è un uomo di centrodestra e non è del PD.

Insomma una intervista ricca di contenuti da ascoltare.

Intervista Gian Carlo Storti ,welfarecremonanetwork,  Cremona 29 febbraio 2016 

1562 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online