Mercoledì, 05 agosto 2020 - ore 16.03

Visita di Ass. Majorino e Benelli al ‘Borgo sostenibile’ di Figino

Case, servizi, accompagnamento sociale e all’abitare, un intervento modello

| Scritto da Redazione
Visita di Ass. Majorino e Benelli al ‘Borgo sostenibile’ di Figino

Alloggi a canone sociale, moderato e convenzionato, residenzialità temporanea per situazioni di fragilità e disagio, monolocali per anziani autosufficienti, spazi comuni multifunzionali destinati ai servizi. E poi, soprattutto, percorsi di accompagnamento sociale e all’abitare.

Il progetto abitativo sperimentale ‘Borgo sostenibile’ a Figino è tutto questo.

Un’esperienza di co-housing sorta nello storico quartiere a ovest di Milano, realizzata grazie alla collaborazione tra Comune, Fondazione Cariplo e Fondazione Housing Sociale e che oggi può contare sul lavoro svolto dalle Cooperative Spazio Aperto Servizi e Genera.

Si è svolta questa mattina, nell’ambito del Forum delle Politiche sociali, la visita degli assessori Pierfrancesco Majorino (Welfare) e Daniela Benelli (Casa e Demanio).

“Un vero e proprio modello d’intervento – commenta l’assessore alla Casa Daniela Benelli – dove convivono mix abitativo, mix di servizi e percorsi di accompagnamento per gli inquilini e per gli ospiti. È questo il futuro dell’edilizia sociale cui le prossime Amministrazioni devono guardare per evitare ghetti e degrado: luoghi in cui vivano insieme fasce diverse della popolazione, comprese le situazioni di bisogno e di momentaneo disagio, e in cui sia presente un ente sociale in grado di garantire percorsi di accompagnamento, coabitazione e autonomia abitativa”.

“Questi alloggi che rientrano nell’esperienza di residenzialità sociale temporanea sono un esempio di innovazione nel campo dell’abitare in cui crediamo molto – commenta l’assessore alle Politiche sociali Piefrancesco Majorino –. Si tratta alloggi che offrono alle persone un'accoglienza più appropriata in alternativa a soluzioni come le comunità o, nel caso degli anziani, le residenze assistenziali. Soluzioni molto più costose perché ad alta intensità assistenziale spesso non richiesta. A Figino con questo progetto si promuove la rete di relazioni tra fasce sociali diverse, si favorisce la solidarietà e il sostegno verso i casi di fragilità, si accompagnano i soggetti in difficoltà verso l’autonomia personale e abitativa”.

Il progetto ‘Borgo sostenibile’ comprende 323 alloggi di cui 37 a canone sociale destinati all’assegnazione a nuclei inseriti nelle graduatorie di Edilizia residenziale pubblica e in parte già abitati dalle famiglie.

Altro alloggi sono destinati al Terzo Settore per progetti di accoglienza temporanea. In particolare le cooperative Spazio Aperto Servizi e Genera stanno gestendo 10 monolocali destinati ad accogliere prioritariamente anziani autosufficienti, privi di reti di sostegno. I primi ospiti sono arrivati all’inizio di aprile; entro la fine del mese, terminati i colloqui, tutti i posti saranno coperti.

Fonte: Comune di Milano

 

957 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

COVID -19 Baffi (Italia Viva): 'In Lombardia finalmente tamponi gratuiti per i cittadini che risultino positivi ai test sierologici'

COVID -19 Baffi (Italia Viva): 'In Lombardia finalmente tamponi gratuiti per i cittadini che risultino positivi ai test sierologici'

Soddisfatta per l’approvazione della mozione che insieme con i colleghi del Consiglio Regionale oggi abbiamo elaborato e votato all’unanimità in aula, che prevede l’esecuzione nell’ambito del Servizio Sanitario Regionale dei tamponi, quindi senza alcun ulteriore costo a carico di coloro che risultassero positivi ai test sierologici ” dichiara Patrizia Baffi
EMERGENZA CORONAVIRUS Baffi (Italia Viva): ‘Piano di riorganizzazione delle strutture ospedaliere: serve massima condivisione’

EMERGENZA CORONAVIRUS Baffi (Italia Viva): ‘Piano di riorganizzazione delle strutture ospedaliere: serve massima condivisione’

“Ritengo che Regione Lombardia debba utilizzare al meglio le strutture disponibili” prosegue l'esponente di Italia Viva“a partire dal nuovo Ospedale allestito presso i padiglioni 1 e 2 della Fiera di Milano, struttura totalmente dedicata alla lotta al COVID-19 che Regione Lombardia e Fondazione Fiera hanno concordato di realizzare per affrontare l’emergenza sanitaria”.