Giovedì, 21 settembre 2017 - ore 21.24

La Slovacchia invia di funzionari di polizia militare nel Mediterraneo

Gli agenti slovacchi sono stati spediti in Germania nel mese di febbraio, dove hanno seguito un corso di nove settimane. L’addestramento include il combattimento in centri abitati e lo studio delle disposizioni del diritto internazionale, come ad esempio le modalità di accesso a una nave straniera in acque internazionali.

| Scritto da Redazione
La Slovacchia invia  di funzionari di polizia militare nel Mediterraneo

La Slovacchia invia  di funzionari di polizia militare nel Mediterraneo

Gli agenti slovacchi sono stati spediti in Germania nel mese di febbraio, dove hanno seguito un corso di nove settimane. L’addestramento include il combattimento in centri abitati e lo studio delle disposizioni del diritto internazionale, come ad esempio le modalità di accesso a una nave straniera in acque internazionali.

Con 123 voti il Parlamento ha approvato ieri l’invio di funzionari della polizia militare slovacca all’operazione militare EUNAVFOR MED Sophia che sta svolgendo servizio di pattugliamento nel Mar Mediterraneo nelle acque internazionali vicino alla costa libica per contrastare il traffico di migranti dall’Africa all’Europa. Una decina di militari slovacchi inizieranno in agosto la prima delle due rotazioni di sei mesi su una nave tedesca come parte del gruppo di pattuglia incaricato di ispezionare le navi in un tratto del Mediterraneo. Si tratta di un impegno che dimostra, ha detto il ministro Gajdos ieri, che il governo slovacco «si interessa della sicurezza degli Stati membri e più globalmente dell’UE».

311 visite

Articoli correlati