Mercoledì, 05 agosto 2020 - ore 15.10

A Bergamo 500 anni dalla Riforma Protestante, incontri e una mostra alla Biblioteca Civica

Visita gratuita del Palazzo del Podestà domenica 7 maggio alle 16 Tre eventi in rapida successione caratterizzano questo fine settimana e l’inizio della prossima: la Civica Biblioteca Angelo Mai celebra così la ricorrenza del Quinto Centenario della Riforma Protestante.

| Scritto da Redazione
A Bergamo 500 anni dalla Riforma Protestante, incontri e una mostra alla Biblioteca Civica

Sabato 6 maggio, alle ore 10.30, presso la Biblioteca Civica A. Mai, si inaugura la mostra La Riforma protestante. Nei libri e nei documenti della Biblioteca Civica A. Mai, con la presenza dei curatori Marcello Eynard e Giulio Orazio Bravi e l’introduzione della direttrice, Maria Elisabetta Manca. L’esposizione è liberamente visitabile nei giorni di apertura della Biblioteca fino al 15 luglio.

Sono tre le circostanze che giustificano il titolo e le finalità culturali della mostra. La Biblioteca Civica A. Mai ha la ventura, ed è la prima circostanza, di possedere alcune edizioni di cultura protestante che sono di assoluta rarità non solo per l’Italia ma anche per l’area riformata. In secondo luogo la Biblioteca conserva una notevole raccolta di edizioni bibliche del XVI secolo, provenienti per la maggior parte dalle biblioteche dei conventi soppressi alla fine del Settecento. Terza circostanza. Una delle reazioni della Chiesa di Roma alla Riforma protestante fu la compilazione di Indici di libri proibiti, il primo dei quali pubblicato nel 1559 da papa Paolo IV. Nonostante questo preventivo controllo della stampa, libri compresi negli Indici circolarono e furono letti in Bergamo. Molti di questi libri, per cause e in tempi diversi, sono in seguito finiti in Biblioteca. La mostra ha quindi anche la finalità di testimoniare un interessante fatto di cultura: il permanere, pure in momenti di divieti e di censure, della caparbia volontà e della passione per la cultura di lettori curiosi, esigenti, liberi.

Domenica 7 maggio, ore 16.00, presso il Museo del ‘500, Palazzo del Podestà in piazza Vecchia, visita guidata gratuita dal titolo Eretici, riformati e inquisitori nella Bergamo del Cinquecento, tenuta da Fausta Bertoni, a cura della Fondazione Bergamo nella storia. Un percorso tra le sale del museo del Cinquecento alla scoperta di alcuni episodi della vita a Bergamo nel secolo della Riforma e della Controriforma. (Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti al numero 035.247116; telefonare da mar a dom. h. 9.30-13.00/ 14.30-17.00).

Lunedì 8 maggio, ore 18.00, nel Salone Furietti della Biblioteca Civica A. Mai, per il ciclo di Letture luterane, a cura del Centro Culturale Protestante di Bergamo, Tiziano Manzini di Pandemonium Teatro legge la Lettera sul tradurre (1530). Introduce Raul Calzoni dell'Università degli Studi di Bergamo. Ingresso libero

845 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online