Martedì, 09 agosto 2022 - ore 15.12

A Cremona tante matite alzate in solidarietà a Charlie Hebdo. Le parole del sindaco Galimberti.

Buona partecipazione per la manifestazione in solidarietà alle vittime, matite alzate contro tutti gli odi.

| Scritto da Redazione
A Cremona tante matite alzate in solidarietà a Charlie Hebdo. Le parole del sindaco Galimberti.


Cortile Federico II, a Cremona, quasi pieno per la manifestazione di solidarietà dopol'attentato terroristico contro la sede del giornale satirico francese Charlie Hebdo, dove hanno perso la vita dodici persone tra giornalisti e poliziotti, evento a cui hanno aderito moltissime associazioni e organizzazioni cremonesi. Tra gli altri sono intervenuti il sindaco Gianluca Galimberti, l'imam della comunità musulmana cremonese, i sindacati, la presidentessa dell'Arci e il portavoce delle Acli. Decine e decine di matite alzate in segno di fratellanza e solidarietà, per dire che all'odio e all'intolleranza si risponde con il dialogo e l'apertura. Un bel segnale anche contro l'odio xenofobo di chi in queste ore sta sfruttando la tragedia per alimentare la paura per il diverso.

Il Sindaco Gianluca Galimberti è intervenuto esprimendo la solidarietà alle vittime dell'attentato di Parigi, e invitando tutti i cittadini e tutte le associazioni a non lasciarsi andare all'intolleranza, ribadendo che l'unica risposta possibile all'odio, religioso o etnico che sia, è il dialogo, la pace e la solidarietà, e l'integrazione un valore da praticare quotidianamente nelle strade, nei quartieri e nelle scuole.

A.L.

2013 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria