Lunedì, 14 ottobre 2019 - ore 03.30

AISE UE L’ORCHESTRA GIOVANILE EUROPEA SBARCA IN ITALIA

È stato firmato , nella sede Rai di Roma, l’accordo tra il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, la RAI – Radio televisione italiana, il Comune di Ferrara e la EUYO per il sostegno e la valorizzazione dell’Orchestra Giovanile Europea.

| Scritto da Redazione
AISE UE L’ORCHESTRA GIOVANILE EUROPEA SBARCA IN ITALIA

AISE UE L’ORCHESTRA GIOVANILE EUROPEA SBARCA IN ITALIA

È stato firmato , nella sede Rai di Roma, l’accordo tra il Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, la RAI – Radio televisione italiana, il Comune di Ferrara e la EUYO per il sostegno e la valorizzazione dell’Orchestra Giovanile Europea.

-------------------

Il documento, sottoscritto dal ministro, Dario Franceschini, dalla presidente Rai, Monica Maggioni, dai vertici di EUYO e dal Comune di Ferrara, sancisce il trasferimento – post Brexit – dalla Gran Bretagna all’Italia dell’orchestra che debutterà con un concerto al Teatro Abbado di Ferrara nel marzo 2018.

Nel corso dell’evento è stato anche presentato il contenuto della media partnership tra il MiBACT e l’azienda di servizio pubblico radiotelevisivo per la promozione del 2018, Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

La dichiarazione d’intenti prevede il sostegno e la valorizzazione dell’Orchestra giovanile europea nel panorama musicale nazionale, favorendo le relazioni con le Fondazioni liriche sinfoniche, le Orchestre e le maggiori istituzioni musicali, nonché con le Regioni e le Città. Il Comune di Ferrara si è impegnato a ospitare la residenza artistica EUYO, accogliendone, nell’ambito della Stagione Ferrara Musica, concerti sinfonici e cameristici. La Rai ospiterà la sede legale della Fondazione cui farà riferimento l’orchestra giovanile, promuoverà le iniziative musicali e continuerà a mettere a disposizione della EUYO spazi, strutture e impegno organizzativo per le selezioni dei giovani musicisti nella sede di Roma.

All’evento hanno partecipato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli Affari Europei, Sandro Gozi, la parlamentare europea, Silvia Costa, e il capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Beatrice Covassi.

"L'Orchestra Giovanile dell'Unione Europea ha accettato l'offerta del governo italiano di essere ospitata nel nostro Paese", ha dichiarato il ministro Franceschini. "Questa prestigiosa istituzione culturale, fondata nel 1976 con una risoluzione del Parlamento Europeo e con sede a Londra, troverà una casa nel Teatro Abbado in Ferrara". Franceschini ha poi ringraziato "tutti coloro che hanno lavorato duramente a questo importante risultato, dal sottosegretario di Stato, Ilaria Borletti Buitoni, che ha seguito personalmente i negoziati, a Silvia Costa, membro della Commissione Cultura del Parlamento Europeo, che ha trasmesso la proposta a livello comunitario, al sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani", nonché la Rai, "che con il suo impegno pone le basi per una proficua collaborazione con l'EUYO"

"Siamo molto soddisfatti e pronti a continuare la collaborazione come Servizio Pubblico italiano con la European Union Youth Orchestra”", ha detto Monica Maggioni. "Il fatto che un pezzo di Europa, di Europa fatta di giovani, scelga l’Italia per il suo futuro e trovi casa anche in Rai è per noi motivo di grande orgoglio. L’arte e la musica sono patrimonio dell’umanità e la loro diffusione un compito fondamentale dei Servizi Pubblici Radiotelevisivi. E la Rai, come ha sempre fatto, continuerà nella sua missione di portare al pubblico la musica e i concerti dei giovani artisti della EUYO".

L’EUYO

La European Union Youth Orchestra (EUYO) riunisce i giovani più talentuosi di tutti gli Stati membri dell'UE e ha l’obiettivo di rappresentare l’ideale europeo, perseguire innovazione e dedicarsi alla costante ricerca dell'eccellenza. È composta da 160 elementi su 3.000 musicisti di età compresa tra i 16 e i 26 anni, selezionati annualmente nelle audizioni che si tengono in tutti i 28 Stati membri.

[leggi tutto]

 

686 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online