Domenica, 17 novembre 2019 - ore 15.43

Antismog Lombardia: Crema non aderisce, quali azioni che metterà in campo | La Sinistra

Crema, ogni anno, sfora in più di un’occasione i limiti imposti dalla legge per quanto riguarda la concentrazione di inquinanti nell’aria al punto che, non di rado, l’aria di Crema non è certo migliore di quella di Milano.

| Scritto da Redazione
Antismog Lombardia: Crema non aderisce, quali azioni che metterà in campo | La Sinistra

Antismog Lombardia: Crema non aderisce, quali azioni che metterà in campo | La Sinistra

Crema, ogni anno, sfora in più di un’occasione i limiti imposti dalla legge per quanto riguarda la concentrazione di inquinanti nell’aria al punto che, non di rado, l’aria di Crema non è certo migliore di quella di Milano.

C’è bisogno di intervenire fattivamente e visto il decreto antismog di Regione Lombardia volto a limitare l’inquinamento dell’aria attraverso divieti di circolazione dei mezzi più inquinanti che si è attivato in questi giorni poteva essere una buona occasione: Crema avrebbe potuto aderire volontariamente ma l’Amministrazione, nella persona dell’Ass. Gramignoli, anche quest’anno ha deciso di non cogliere questa opportunità.

Crediamo che sia un grave errore che conferma quello che abbiamo scritto poche settimane fa: le iniziative “ambientali” messe in atto da questa Amministrazione sono solo piccole foglie di fico.

Non è sufficiente votare in consiglio comunale un documento a favore delle azioni contro il cambiamento climatico (salvo emendarlo immediatamente e sostanzialmente al punto da renderlo poco o per nulla impegnativo per l’Amministrazione): bisogna prendere decisioni chiare e tutt’altro che timide ma l’Assessorato competente non è interessato a muoversi in questa direzione.

Non è sufficiente stampare volantini (con l’impronta ambientale che essi comportano) e fare occasionali giornate ecologiche per intervenire in maniera efficace sull’inquinamento: le iniziative messe in atto fino ad oggi hanno il solo scopo di poter DIRE di aver fatto qualcosa senza però aver FATTO niente.

A breve, con l’accensione dei riscaldamenti, la situazione dell’inquinamento dell’aria della città peggiorerà ulteriormente: come si interverrà? Come si valuteranno le azioni messe in campo? Aspettiamo la risposta dell’Ass. Gramignoli all’interrogazione che abbiamo protocollato nei giorni scorsi.

Paolo Losco, Coordinatore de LA SINISTRA Crema

dott. Emanuele Coti Zelati, Capogruppo CC de LA SINISTRA

168 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online