Venerdì, 21 giugno 2024 - ore 07.54

ASST CREMONA IL PREMIO TELLI E UNA LEZIONE SOLIDALE

QUANDO LA FISIOTERAPIA MIGLIORA LE CURE DELLE PERSONE MALATE DI TUMORE

| Scritto da Redazione
ASST CREMONA IL PREMIO TELLI E UNA LEZIONE SOLIDALE

ASST CREMONA IL PREMIO TELLI E UNA LEZIONE SOLIDALE

QUANDO LA FISIOTERAPIA MIGLIORA LE CURE  DELLE PERSONE MALATE DI TUMORE

All’Ospedale di Cremona saranno premiate le tesi migliori in Fisioterapia per l'anno accademico 2022/2023.

Tra gli ospiti d’eccezione, due fisioterapisti che hanno affrontato in prima persona un percorso oncologico



Mercoledì 20 marzo 2024 alle 14.30 l’Aula magna dell’Ospedale di Cremona (Largo Priori 1) ospita la quindicesima edizione del Premio Telli. Saranno premiate le migliori tesi di laurea in Fisioterapia realizzate nell'anno accademico 2022-2023 da studenti laureati all’Università degli Studi di Brescia, sezione di Cremona. Il tema scelto per la cerimonia di quest’anno è “Il ruolo della fisioterapia in ambito oncologico”: la giornata sarà l’occasione per presentare le più recenti evidenze cliniche e scientifiche, cui si aggiungeranno testimonianze dirette di specialisti e pazienti che hanno sperimentato in prima persona l’efficacia del trattamento fisioterapico precoce.

IL PROGRAMMA

La giornata si aprirà con i saluti istituzionali di Ezio Belleri (direttore generale Asst Cremona) e gli interventi di Angelo Mazzali (presidente Ordine interprovinciale Fisioterapisti di Milano Como Cremona Lecco Lodi Monza Brianza, Sondrio, Varese) e Claudio Muneretto (presidente Corso di Studi Fisioterapia Università degli Studi di Brescia). La Lectio Magistralis sarà affidata a Valentina Conti (Fisioterapista BSC, MSC, Professore a contratto, Università Bicocca di Milano) che parlerà dell’“importanza della fisioterapia nel percorso di cura dei pazienti oncologici: tra ricerca e nuovi progetti”. Seguirà la testimonianza professionale e personale dei fisioterapisti Daniela Ruffini (Casa di Cura Ancelle della Carità di Cremona), e Francesco Longhi (A.S.C. Cremona Solidale) che porteranno la propria doppia esperienza, in qualità di professionisti e di pazienti.

FISIOTERAPIA ALLEATA DELLE CURE ONCOLOGICHE

Alle 16 sarà presentato il progetto NutriMenti, promosso dall’Asst di Cremona e sostenuto dalle associazioni MEDeA e RicerchiAMO, che si pone l’obiettivo di migliorare il percorso di cura dei pazienti con tumori dell’apparato digerente, delle vie biliari e del pancreas, affiancando alle terapie tradizionali un percorso nutrizionale e fisioterapico. Interverranno Rodolfo Passalacqua (oncologo e presidente di MEDeA), Roberto Bosoni (responsabile servizio di Riabilitazione Asst Cremona), Cristian Carubelli, (direttore didattico del corso di studi di Fisioterapia - sede di Cremona) con gli studenti Irene Cavalli e Giuseppe Buccella.

«Negli ultimi anni l’applicazione della Fisioterapia in ambito oncologico ha trovato ampia diffusione», afferma Cristian Carubelli. «Impostare un trattamento personalizzato in base alle esigenze del paziente lo aiuta a gestire meglio l’impatto della chirurgia e la successiva riabilitazione, in concomitanza alle eventuali terapie farmacologiche che il paziente deve sostenere».

 SOSTENERE LO STUDIO E LA RICERCA

Seguirà la premiazione delle tre migliori tesi presentate nel corso dell’anno accademico 2022-2023, cui sarà assegnato il riconoscimento in memoria di Roberto Telli, studente brillante e sportivo appassionato, venuto a mancare nel 2008. «Cassa Padana sostiene il Premio Telli fin dalla prima edizione», afferma Fabio Tambani, direttore del Distretto di Cremona di Cassa Padana BCC. «È un’iniziativa di grande valore che, nella memoria di un ex-studente tragicamente scomparso in età giovanissima, intende sostenere ed incentivare i percorsi di studio e di ricerca di una delle eccellenze della formazione della provincia cremonese. Il nostro istituto oggi più che mai investe sulle giovani generazioni e sulle nuove competenze da questi apportate alla società civile a seguito dei propri percorsi di studio. La formazione finalizzata allo sviluppo di professionalità di alto valore rappresenta un tema strategico per poter ambire ad un continuo miglioramento della qualità della vita e del benessere dei nostri territori».

 

 

 

215 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online