Domenica, 23 gennaio 2022 - ore 00.52

BILANCIO A DISTANZA per l’AVIS di Crema

CREMA – È tempo di valutazioni e ringraziamenti per i volontari dell'AVIS di Crema: ma questa volta a distanza. Dopo essere stata annullata la convocazione del 22 Febbraio scorso, in via del tutto eccezionale l'assemblea quest’anno si è svolta tramite mezzi tecnologici, seguendo le norme anti-contagio in vigore.

| Scritto da Redazione
BILANCIO A DISTANZA per l’AVIS di Crema

BILANCIO A DISTANZA per l’AVIS di Crema

CREMA – È tempo di valutazioni e ringraziamenti per i volontari dell'AVIS di Crema: ma questa volta a distanza. Dopo essere stata annullata la convocazione del 22 Febbraio scorso, in via del tutto eccezionale l'assemblea quest’anno si è svolta tramite mezzi tecnologici, seguendo le norme anti-contagio in vigore.

“Da volontari, dobbiamo essere quotidianamente testimoni instancabili degli stessi valori di rispetto che appartengono e legano ogni cultura; laica o confessionale, che fondi le proprie radici sull'umanesimo. Dobbiamo quindi impegnarci tutti insieme a costruire ponti ed abbattere muri”.

È con queste parole che il Presidente Nazionale AVIS Giampietro Briola ha sottolineato l'importanza della divulgazione da parte di noi volontari donatori di sangue.

Importanza che non è stata disattesa dai volontari dell'AVIS Crema, per i quali è giunto il momento di tracciare un bilancio complessivo del 2019.

L'anno scorso è stato infatti un anno pieno di attività per l'associazione, condito dal miglioramento in vari aspetti. Dai dati resi noti, infatti, si evince come siano aumentati sia i donatori attivi (+94 rispetto al 2018), sia i nuovi iscritti (+15 rispetto al 2018), e le donazioni totali (+178 rispetto al 2018). Risultati senza dubbio positivi, ma che non devono far abbassare la guardia riguardo le attività di promozione.

A proposito degli eventi svolti dall'AVIS Crema nel 2019, i volontari hanno realizzato ben 17 iniziative, anche grazie alla disponibilità e alla collaborazione di altre realtà locali. Ne sono un esempio la giornata trascorsa insieme dai soci al Carnevale di Viareggio, oppure il Concerto di Primavera del 19 Maggio, con gli amici del gruppo musicale CreMaggiore. L' attesa e partecipata biciclettataAVIS del 2 giugno, ormai divenuta una ricorrenza, alla sua 33° edizione.

Da non dimenticare le attività svolte in collaborazione con la sezione di arbitri AIA di Crema, con il gruppo ARCI di Santa Maria, i ragazzi del Grest, il Gruppo Cinematografico AMENIC e tante altre associazioni, che i volontari dell’AVIS ringraziano sentitamente.

E nel 2020? In un periodo segnato dalle limitazioni imposte a causa della pandemia, l'AVIS Crema non è rimasta con le mani in mano. Nonostante il rinvio obbligato di alcune iniziative, il consiglio direttivo dell'associazione ha preso in considerazione nuove forme di promozione delle attività.

Ai donatori volontari non resta altro che proseguire continuando a rispondere con generosità ed entusiasmo agli appelli lanciati per la raccolta del sangue. La speranza è quella di poter celebrare nel 2021, seppur con un anno di ritardo, la giornata mondiale del donatore del sangue. Covid permettendo.

Stefano Boari

208 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online