Mercoledì, 22 maggio 2019 - ore 04.32

BRESCIA-CASALMAGGIORE-PARMA, ALLONI (PD) SCRIVE A SORTE: ‘UN INCUBO CHE DEVE FINIRE’

Casalmaggiore ore 7,15: sovraffollamento e condizioni di vivibilità minime, un viaggio impossibile

| Scritto da Redazione
BRESCIA-CASALMAGGIORE-PARMA, ALLONI (PD) SCRIVE A SORTE: ‘UN INCUBO CHE DEVE FINIRE’

“Ci vogliono più carrozze e bisogna restituire un minimo di dignità alle condizioni di viaggio dei cittadini. Non è possibile che proprio sulla linea che va a supportare la chiusura del ponte su Po viaggino ancora convogli di due sole carrozze”.

A distanza di qualche settimana dalla discussione in aula consiliare sulle linee ferroviarie cremonesi, in particolare la linea Parma-Casalmaggiore-Piadena-Brescia e la Cremona-Brescia, il consigliere del PD Agostino Alloni prende di nuovo carta e penna e scrive all’assessore Sorte per lanciare l’ennesimo appello e richiamare la sua attenzione (e quella dell’azienda Trenord) sulla quotidianità che vivono i pendolari su queste direttrici.

Questa volta la causa scatenante è stata la situazione invivibile in cui si sono ritrovati questa mattina i pendolari che salivano sul treno delle 7,15 a Casalmaggiore.

“Stipati, in condizioni minime di vivibilità e stretti in ogni spazio possibile – denuncia Alloni - alcuni raccontano che, per non perdere il treno e arrivare in ritardo al lavoro,  sono stati costretti a stringersi anche nella toilette. Dopo tutti gli annunci e le promesse, questi sono i fatti”.

“Un servizio che i cittadini pagano e che meriterebbe non solo maggior attenzione, ma finalmente un atto di responsabilità da parte di Regione Lombardia e Trenord” conclude il consigliere dem.

846 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online