Mercoledì, 07 dicembre 2022 - ore 15.15

CineForHim: ESSERE O SENTIRSI PADRE FILM PER RIFLETTERE, CONFRONTARSI, CRESCERE

Il 10,17 e 24 ottobre appuntamento al Cinema Filo con una mini-rassegna di tre film promossa dal Consultorio di Cremona. Per combattere le discriminazioni di genere e parlare con i genitori e i figli

| Scritto da Redazione
CineForHim: ESSERE O SENTIRSI PADRE FILM PER RIFLETTERE, CONFRONTARSI, CRESCERE

“CineForHim”, essere o sentirsi padre è il titolo della mini-rassegna cinematografica pensata per riflettere e confrontarsi sul tema della paternità e dedicata ai genitori, ai figli e a tutti coloro che sono curiosi e interessati al tema.

L’iniziativa, promossa dal Consultorio di Cremona con il sostegno del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze, prevede tre incontri con proiezione nelle date di lunedì 10,17 e 24 ottobre, alle ore 20.30, presso il Cinema Filo (piazza Filodrammatici 4) a Cremona. L’ingresso è libero.

La rassegna, patrocinata dal Comune di Cremona, è stata organizzata con il contributo di Zonta Club Cremona (presieduto da Angela Bellardi) da sempre sensibile ai temi che coinvolgono le persone e i loro aspetti più fragili e vulnerabili.

L’iniziativa si ispira al progetto europeo “Parent” - cui ha preso parte l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) - che si propone di combattere gli stereotipi di genere promuovendo fin dalla gravidanza la partecipazione attiva dei padri al ruolo di cura dei figli.

I titoli scelti – tutti del 2020 – ripercorrono i nodi più significativi della relazione genitori-figli, focalizzandosi sul ruolo paterno per porre le basi per un cambiamento culturale di fondo della società, contro ogni tipo di discriminazione. Le tre proiezioni saranno rispettivamente introdotte dai giornalisti Federica Bandirali, Riccardo Maruti e Giovanni Palisto, accompagnati dagli operatori del Consultorio di Cremona e del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze.

PER OGNI FASE DELLA VITA

«Il linguaggio del cinema ci permette di affrontare il tema scelto in modo leggero ma non banale», commenta Enrica Ronca, responsabile del Consultorio di Cremona. «L’obiettivo è promuovere la condivisione delle cure parentali e stimolare il pubblico alla riflessione sul ruolo dei padri, dal percorso nascita verso l'adolescenza, in un’ottica di prevenzione e di accompagnamento nelle varie fasi di vita, crisi comprese. Ritrovarsi al cinema è un bel modo di tornare in presenza e trattare con delicatezza argomenti importanti, in cui l’ironia può essere terapeutica».

I tre incontri saranno inoltre l’occasione per informare la cittadinanza sui percorsi, le professionalità e le modalità di accesso al consultorio ed ai servizi della salute mentale, che accolgono i bisogni e le fragilità emergenti nelle diverse fasi del ciclo di vita personale e familiare. «I servizi del Consultorio – aggiunge Ronca - non si fermano ai primi “mille giorni” di vita del bambino, ma proseguono nel sostegno alla genitorialità e nella gestione dell’adolescenza, fino a situazioni più complesse come le adozioni o la cura dei legami familiari».

 

IL PROGRAMMA

Lunedì 10 ottobre 2022 ore 20.30

Introduce Federica Bandirali, giornalista

“FIGLI” (2020 - Regia di Giuseppe Bonito)

Sara e Nicola sono sposati e innamorati. L'arrivo del secondo figlio, però, scombina gli equilibri di tutta la famiglia svelando crepe nel loro rapporto e insoddisfazioni personali con risvolti tragicomici. Tra l'istinto di scappare e la voglia di restare, Sara e Nicola riusciranno a resistere e a rimanere insieme?

Lunedì 17 ottobre 2022 ore 20.30

“NOWHERE SPECIAL- Una storia d’amore” (2020- Regia di Uberto Pasolini)

Introduce Riccardo Maruti, giornalista

John, un lavavetri trentacinquenne, vive da solo col figlio Michael da quando la moglie lo ha abbandonato subito dopo la nascita del bambino. Dopo aver appreso di essere affetto da una malattia terminale e di avere solo pochi mesi di vita, John inizia la ricerca di nuovi genitori che assicurino a Michael un futuro sereno dopo la sua morte.

Lunedì 24 ottobre 2022 ore 20.30

Introduce Giovanni Palisto, giornalista

“È PER IL TUO BENE” (2020 - Regia di Rolando Ravello)

Tre amici sono insoddisfatti delle relazioni sentimentali delle loro figlie. Decidono così di aiutarsi a vicenda per rompere le loro storie d'amore, ma proprio quando tutto stava andando secondo i loro piani si renderanno conto che stavano facendo del male alle figlie.

538 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria