Martedì, 27 luglio 2021 - ore 01.20

CODACONS CREMA: SEO MARKETING NEL MIRINO DELL’ANTITRUST

ATTENDIAMO L’ESITO DEL PROCEDIMENTO, NEL FRATTEMPO INVITIAMO LE IMPRESE COINVOLTE E NON PAGARE QUANTO RICHIESTO. I CONTRATTI EVENTUALMENTE CONCLUSI SONO IRREGOLARI

| Scritto da Redazione
CODACONS CREMA: SEO MARKETING NEL MIRINO DELL’ANTITRUST

CODACONS CREMA: SEO MARKETING NEL MIRINO DELL’ANTITRUST.

ATTENDIAMO L’ESITO DEL PROCEDIMENTO, NEL FRATTEMPO INVITIAMO LE IMPRESE COINVOLTE E NON PAGARE QUANTO RICHIESTO. I CONTRATTI EVENTUALMENTE CONCLUSI SONO IRREGOLARI.

Crema: La società SEO Marketing finisce nel mirino dell’Antitrust a seguito delle numerose segnalazione con l’accusa di aver posto in essere pratiche commerciali scorrette. Le microimprese segnalanti erano state destinatarie di comunicazioni che dissimulavano la propria natura di proposta commerciale e si presentavano come una semplice richiesta, formulata in lingua inglese, di inserimento/aggiornamento dei dati aziendali in database privati, tra cui quello accessibile al sito internet www.eu-businessregister.com. Al fine di confondere i destinatari circa il reale scopo della comunicazione, la descrizione del servizio effettivamente offerto (la pubblicazione di un’inserzione a pagamento nel database privato EU Business Register) e il prezzo da corrispondere erano marginalizzati in una piccola porzione del modulo e forniti con caratteri minuscoli e sostanzialmente illeggibili. Tale comunicazione risultava dunque non solo confusoria, ma anche gravemente omissiva in relazione alle informazioni inerenti alle reali caratteristiche del servizio. L’assenza di informazioni fondamentali al fine di operare una consapevole scelta commerciale ha indotto le microimprese destinatarie a sottoscrivere i moduli di verifica dei propri dati, vincolandosi inconsapevolmente ad un contratto pluriennale estremamente oneroso. Inoltre, una volta venuto meno il diritto di recesso pattiziamente concesso, le microimprese ricevevano una nuova comunicazione in cui si rendeva nota l’esistenza di tale vincolo contrattuale e si richiedeva il pagamento del presunto debito per la fornitura del servizio pubblicitario non richiesto. A fronte del mancato pagamento di quanto preteso, le microimprese ricevevano ripetuti avvisi e solleciti di pagamento, accompagnati in alcuni casi dalla minaccia di adire le vie legali, per il recupero coattivo delle somme a loro dire dovute.

Codacons: “Un atto dovuto quello dell’Antitrust attesa la natura fortemente scorretta della pratica commerciale posta in essere dal professionista. Invitiamo tutte le imprese destinatarie di ingiunzioni di pagamento a contattarci, i pagamenti intimati non sono dovuti e i contratti eventualmente sottoscritti sono ampiamente invalidi. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”.

Ufficio Stampa: 393/9803854

288 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online