Sabato, 26 novembre 2022 - ore 21.07

COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA’ DEL COMUNE DI BRESCIA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 202

| Scritto da Redazione
COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA’ DEL COMUNE DI BRESCIA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 202 COMUNICATO STAMPA DELLA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA’ DEL COMUNE DI BRESCIA IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 202

La Giornata Internazionale della Donna che si celebra l’8 marzo quest’anno cade in momento drammatico in cui venti di guerra sono tornati a scuoterci. E’ difficile celebrare questo evento sapendo che a pochi chilometri di distanza le popolazioni Ucraine e Russe sono colpite così duramente. Celebrare la giornata delle donne significa celebrare chi dà la vita, non chi la sopprime, significa quindi scegliere di ribadire il nostro No alla guerra, No alla violenza, NO alle discriminazioni per una società libera, in pace ed egualitaria. Celebrare la giornata delle donne significa sapere che inviare armi all’Ucraina non può essere la soluzione, perché le armi non sono mai una soluzione, visto che non fermano la guerra, ma inevitabilmente la alimentano. Celebrare la giornata delle donne significa però non rimanere indifferenti, significa portare aiuti concreti senza recare ulteriori danni, significa essere consapevoli che serve un impegno forte perché la risposta umanitaria e l’inesausta ricerca di dialogo sia la risposta del nostro paese e dell’Europa. Il dialogo si impara e le donne sono le prime ad insegnare a parlare. Lo spazio del dialogo si costruisce e si deve sempre ricostruire e le donne sanno farlo andando oltre l’illusoria netta divisione tra buoni e cattivi. L’8 marzo quest’anno deve aiutarci ad evocare la forza generatrice della rinascita dei valori della comunanza e del comune sentire. *.*.* Quando ancora la guerra sembrava una cosa lontana la nostra CPO, profondamente convinta del ruolo chiave rivestito dalla scuola nella promozione del rispetto della persona e delle differenze e nell’educazione alla lotta ad ogni tipo di discriminazione, per favorire la crescita culturale e relazionale di una società maggiormente inclusiva, ha dato avvio al Progetto LOCANDINE, che in questi giorni vedrà i primi risultati con l’affissione sui mezzi di trasporto della città e della provincia di locandine appunto che riportano in Italiano, Inglese, Arabo, Urdu, Ucraino, Russo e Cinese frasi scritte dalle ragazze e dai ragazzi degli Istituti secondari di secondo grado della nostra città e della nostra provincia che, dopo aver riflettuto sulla diffusa presenza, in forma implicita o esplicita, di comportamenti o pensieri che rinsaldano gli stereotipi e sostengono le disuguaglianze, hanno espresso ed esprimeranno il loro contributo per superarle. Nei prossimi giorni vedremo quindi all’interno degli autobus che portano in città e nelle schermate dei video alle stazioni della metropolitana che cosa significa per le nuove generazioni il rispetto della donna, mentre nei mesi prossimi saremo da loro aiutati a riconoscere che cos'è Fragilità, che cosa è Razzismo per rinnovare l’impegno di tutte e tutti nel superarli. 

214 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria