Martedì, 02 giugno 2020 - ore 04.28

Concerti annullati per Covid-19: Federconsumatori chiede a Franceschini intervento urgente per il rimborso

È vero, infatti, che come indicato dalla normativa, gli organizzatori stanno provvedendo ad emettere dei voucher, ma riteniamo che, così come si sta gestendo, l’emissione dei titoli compensativi risulti del tutto iniqua

| Scritto da Redazione
Concerti annullati per Covid-19: Federconsumatori chiede a Franceschini  intervento urgente per il rimborso

Concerti annullati causa Covid-19: Federconsumatori chiede a Franceschini  un intervento urgente per il rimborso dei cittadini

“A seguito delle numerose segnalazioni che stiamo ricevendo in questi giorni abbiamo inoltrato richiesta la Ministro Franceschini affinché individui soluzioni eque per tutelare i cittadini che avevano acquistato ticket per eventi e concerti annullati a causa dell’emergenza sanitaria.” – afferma Emilio Viafora, Presidente della Federconsumatori.

È vero, infatti, che come indicato dalla normativa, gli organizzatori stanno provvedendo ad emettere dei voucher, ma riteniamo che, così come si sta gestendo, l’emissione dei titoli compensativi risulti del tutto iniqua e a totale svantaggio dei cittadini, che infatti si stanno ampiamente lamentando.

I biglietti di concerti di artisti internazionali molto noti vengono sostituiti con quelli di artisti senz’altro validi, ma i cui ticket per i concerti non possono avere lo stesso valore. Abbiamo fatto presente al Ministro che le preferenze, le scelte ed i gusti che un cittadino ha in ambito musicale sono talmente soggettive e personali da non poter mai essere ricondotte a ragioni meramente economiche. Seppur valido e riconosciuto, un artista, per un suo fan, non potrà mai avere lo stesso valore di un altro. Ognuno di noi ha una storia, un insieme di emozioni e passioni che ci legano a un artista, a un brano, a un ricordo: si tratta di un valore unico e insostituibile.

 Esempio lampante in tal senso il concerto di Paul McCarteny, a Napoli e a Lucca, per cui gli utenti ci stanno manifestando in queste ore che non sono disposti ad accettare un voucher sostitutivo.

Per questo, condividendo la necessità di sostenere il settore, gli artisti e i lavoratori impegnati nell’organizzazione degli eventi, chiediamo un intervento urgente, che permetta ai cittadini, qualora non soddisfatti dal voucher proposto, di essere rimborsati per gli eventi di cui non potranno godere.

196 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online