Domenica, 31 maggio 2020 - ore 21.07

Confartigianato Cremona Premio Letterario 2020 ‘Paolo BRIANZI’ 6° Edizione

La CONFARTIGIANATO e l’ANAP-ANCOS di Cremona, con la collaborazione di Rosa Maria e Paola Brianzi, INDICONO la sesta edizione del “Premio Letterario Paolo Brianzi (1887-1965)”, promosso col nome e nel ricordo del noto veterinario di fama internazionale, studioso della razza canina dello “spinone italiano”, ed altresì stimato nel contado cremonese quale raccoglitore di proverbi del dialetto locale.

| Scritto da Redazione
Confartigianato Cremona Premio Letterario 2020 ‘Paolo BRIANZI’  6° Edizione

Confartigianato Cremona Premio Letterario 2020 ‘Paolo BRIANZI’  6° Edizione Presentazione opere entro 15 giugno 2020

La CONFARTIGIANATO e l’ANAP-ANCOS di Cremona, con la collaborazione di Rosa Maria e Paola Brianzi, INDICONO la sesta edizione del “Premio Letterario Paolo Brianzi (1887-1965)”, promosso col nome e nel ricordo del noto veterinario di fama internazionale, studioso della razza canina dello “spinone italiano”, ed altresì stimato nel contado cremonese quale raccoglitore  di proverbi del dialetto locale.

Il Concorso letterario avrà per tema quest’anno la terra coltivata e la saggezza della gente dei campi, prendendo spunto da tre proverbi “spigolati” fra i 1432 adagi raccolti e pubblicati per la prima volta nel 1964.

I proverbi sono i seguenti:

- A stàa tacàat a la tèra, se sbàalia màai. (A stare attaccati alla terra non si sbaglia mai).

Questo proverbio, che era molto in uso nel passato, veniva commentato dalla gente pensando ai classici sette anni delle vacche grasse e ai sette anni delle vacche magre, con il commento finale che ad ogni buon conto con il lavoro della terra si vive sempre.

- Chi pàarla sumèena, chi tàas mašèena. ( Chi parla semina, chi tace macina)

I chiacchieroni non si rendono conto che stando in silenzio si raccolgono meglio le proprie idee, mettendole con sagacia poi a frutto, a differenza di chi sparpaglia attorno, come in una semina, le proprie parole. Questo vale sia per i grandi che per i piccoli.

- Cun j èerbe catìive, se fa mìia bòon fèen. (Con le erbe cattive, non si fa buon fieno).

 Con dei cattivi principi e pensieri uniti ad atteggiamenti negativi, non si va certo molto avanti nella vita. E’  opportuno prenderne atto e ripeterlo fin dai primi passi dei cuccioli d’uomo.

1) Il bando letterario di prosa e di poesia è aperto gratuitamente a tutti gli scrittori e poeti, ed in particolare agli allievi della classe 5^ della scuola primaria, delle classi della scuola secondaria di 1° e di 2° grado, ai giovani e agli adulti, senza limiti d’età, attraverso l’uso della lingua italiana e delle lingue vernacolari locali (cremonese, cremasco, casalasco, soresinese, ecc.). Così pure è aperto a chi scrive nei vari dialetti del Belpaese, purché sia allegata nell’invio la traduzione in italiano.

2) Gli elaborati dovranno essere inediti, non superanti una cartella dattiloscritta, o scritti anche a mano purché siano facilmente leggibili su un foglio in A/4 in bella scrittura.

3) La tematica da cui trarre ispirazione è la terra e la gente che la coltiva.

4) Nell’accoglimento degli elaborati si terrà conto della data del timbro postale impresso entro il 15 giugno 2020.

5) Inviare gli elaborati alla segreteria del Concorso letterario “Paolo Brianzi 2018”, presso l’Associazione Artigiani della provincia di Cremona (referente culturale Vittorio PELLEGRI), via Rosario 5, 26100 Cremona.

Contatti telefonici: 333.3315502 email: concordia.psg@fastpiu.it

620 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online