Martedì, 20 ottobre 2020 - ore 08.16

Controllo pandemia Covid-19. Non abbassare la guardia. Le indicazione di Prefetto di Cremona

A tal riguardo, come già in passato ed oggi in modo ancora più deciso, è stata data precisa indicazione dal Prefetto per un’intensificazione dei controlli da parte di tutte le forze in campo, mediante i dati trasmessi quotidianamente da ATS, sul rispetto delle misure obbligatorie di quarantena con immediata segnalazione dei trasgressori.

| Scritto da Redazione
Controllo pandemia  Covid-19. Non abbassare la guardia. Le indicazione di Prefetto di Cremona

Controllo pandemia  Covid-19. Non abbassare la guardia. Le indicazione di Prefetto di Cremona

A tal riguardo, come già in passato ed oggi in modo ancora più deciso, è stata data precisa indicazione dal Prefetto per un’intensificazione dei controlli da parte di tutte le forze in campo, mediante i dati trasmessi quotidianamente da ATS, sul rispetto delle misure obbligatorie di quarantena con immediata segnalazione dei trasgressori.

Sicurezza ferroviaria e monitoraggio dell’andamento dell’epidemia nella provincia, questi gli argomenti sul tavolo del Prefetto, dott. Vito Danilo Gagliardi, trattati in mattinata nel contesto di una nuova riunione del Comitato Provinciale dell’Ordine e Sicurezza Pubblica.

In prima battuta, con i rappresentanti della Rete Ferroviaria Italiana, è stato affrontato il tema della sicurezza ferroviaria alla luce delle diverse segnalazioni delle ultime settimane di guasti in prossimità di passaggi ferroviari. L’occasione di confronto è stata utile per ricevere rassicurazione da parte di RFI circa la manutenzione regolare e attenta dell’infrastruttura, soprattutto degli impianti che regolano gli incroci ferroviari. Il controllo, come è stato spiegato, si avvale di un meccanismo diagnostico in grado di segnalare immediatamente eventuali guasti, arrestando la circolazione dei treni nell’attesa dell’intervento.

L’azione di salvaguardia della sicurezza viene inoltre assicurata grazie alla necessaria collaborazione con Forze dell’Ordine, enti locali e Polizie Municipali, in grado – quando allertate – di intervenire in tempi ancora più brevi per assicurare la zona interessata da eventuale guasto fino all’intervento dei tecnici.

Nella seconda parte della riunione, alla presenza del Direttore Generale di  ATS Valpadana e dei Comandanti della Polizia Provinciale e delle Polizie Municipali di Cremona, Crema e Casalmaggiore, il Prefetto, coadiuvato dai vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, ha analizzato profusamente i dati attuali circa l’andamento epidemiologico del coronavirus nella nostra provincia.

Il quadro emerso, come illustrato dall’autorità sanitaria anche mediante grafici e statistiche, ha restituito numeri confortanti per la nostra provincia, specie se considerati in prospettiva regionale e nazionale, con bassa incidenza del contagio anche nell’ambito scolastico, cosa che oggi è possibile analizzare meglio alla luce delle diverse settimane trascorse dalla ripresa dei servizi educativi.

Un risultato da attribuire al combinato disposto di vari fattori, maggiore preparazione rispetto al passato, maggiore senso di responsabilità e attenzione da parte di tutti e maggiore efficienza della rete sanitarie ed istituzionale. Un risultato che indubbiamente rappresenta un successo per la nostra provincia, ma che allo stesso tempo non deve far passare il messaggio che si possa abbassare la guardia, anzi.

Come spiegato nel corso della riunione, è necessaria massima attenzione per evitare balzi in avanti dell’epidemia, superiori al normale aumento dei contagi finora sotto controllo.

Proprio per questo motivo è stata data indicazione dal Prefetto, alle FF.OO. e ai Comandi presenti, in favore di una decisa stretta nei controlli e nelle sanzioni, con particolare attenzione al settore dei trasporti pubblici – per evitare assembramenti alle fermate e per vigilare sul rispetto dell’obbligo di mascherina - e al rispetto delle misure di isolamento fiduciario disposte per i casi positivi e i contatti stretti.

132 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online