Venerdì, 28 gennaio 2022 - ore 17.10

Crema Area Stalloni, assegnato lo studio progettuale sulle ipotesi di riqualificazione

Riqualificazione degli Stalloni: giovedì scorso la Giunta comunale ha assegnato all’architetto cremasco Marco Ermentini lo studio progettuale per valutare la soluzione migliore, nel rispetto di tutte le realtà coinvolte.

| Scritto da Redazione
Crema Area Stalloni, assegnato lo studio progettuale sulle ipotesi di riqualificazione

Crema Area Stalloni, assegnato lo studio progettuale sulle ipotesi di riqualificazione

Riqualificazione degli Stalloni: giovedì scorso la Giunta comunale ha assegnato all’architetto cremasco Marco Ermentini lo studio progettuale per valutare la soluzione migliore, nel rispetto di tutte le realtà coinvolte.

PREMESSA

Da tempo il Comune di Crema, Regione Lombardia (proprietaria dello stabile) e Infrastrutture Lombarde (braccio operativo della Regione) si confrontano per  studiare un progetto che restituisca la struttura alla città. Il tutto sulla base di determinate condizioni, che l’amministrazione aveva già inserito nel programma di mandato.  A favore dell’intervento, nel 2016 la Regione ha messo a bilancio 2,5 milioni di euro, cui si aggiunge la volontà di raccogliere finanziamenti esterni – anche privati – per garantire la sostenibilità economica nel tempo, sempre mantenendo il progetto sotto la regìa degli enti pubblici.

Su questi presupposti è stato portato avanti il confronto positivo con la Regione, giungendo ad una soluzione che risponde pienamente alle linee programmatiche tracciate:

- Ricongiungere il centro storico al quartiere di Crema Nuova.

-Insediare all’interno degli Stalloni gli uffici ed ambulatori dell’ATS (ex ASL), oggi dislocati in più punti della città (Via Gramsci, Via Meneghezzi, Via Capergnanica)

-Mantenere in loco l’attività del Centro di Riabilitazione Equestre

- Destinare degli spazi al Comune per offrire una sede a varie associazioni

- Mantenere in loco il Museo della Carrozza

- Assegnare un’asta della struttura alla vendita ai privati per collocare esercizi di vicinato ed eventuali servizi sanitari (ambulatori privati)

- Prevedere all’interno del complesso un’area mercatale/fieristica.

LO STUDIO PROGETTUALE

La forte vocazione sociale e commerciale del progetto prevede che siano realizzati parcheggi sufficienti al fabbisogno degli uffici ASL e delle nuove attività.

A questo proposito, Regione Lombardia ha predisposto la Valutazione Ambientale Strategica per immaginare diverse soluzioni: tra queste compare l’ipotesi di utilizzare parte delle pensiline spostando il mercato all’interno della struttura, o realizzare i posteggi necessari direttamente all’interno degli Stalloni senza modificare l’attuale assetto di via Verdi. La riqualificazione del complesso incontra il favore dei commercianti di via Verdi, ma l’ipotesi di spostare –in parte o per intero – il mercato ha sollevato le legittime preoccupazioni degli ambulanti, che considerano la soluzione poco adatta alle necessità degli esercenti e poco agevole all’utenza.

“Come ribadito in più occasioni, l’amministrazione non intende assumere decisioni senza il consenso dei diretti interessati, e sosterrà soluzioni condivise da tutti - afferma il sindaco Stefania Bonaldi - La scelta di affidare uno studio specifico ad un professionista esterno ha lo scopo di verificare in modo approfondito tutti gli scenari previsti nella Valutazione Ambientale Strategica già messa in atto dalla Regione, a partire dall’ipotesi di individuare posti auto interni al comparto degli Stalloni”. L’architetto Marco Ermentini assolverà l’incarico deliberato giovedì scorso in sede di Giunta, esaminando i vari aspetti evidenziati e avanzando le opportune osservazioni. L’obiettivo è ancora una volta la tutela del bene comune, restituendo alla città un’area preziosa nel rispetto della sua vocazione culturale e commerciale.

1336 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online