Lunedì, 25 ottobre 2021 - ore 06.36

Crema Cani in Comune? Non abbiamo più parole | M5S Cremasco

Capiamo che dopo 10 anni di disastri sia costretta a spararsi queste cartucce, ma la invitiamo a non coprirsi di ridicolo

| Scritto da Redazione
Crema Cani in Comune? Non abbiamo più parole | M5S Cremasco

Crema Cani in Comune? Non abbiamo più parole | M5S Cremasco

Capiamo che il Sindaco Bonaldi stia freneticamente preparando il terreno per approdare su altri lidi a spese del contribuente e per raggiungere tale obiettivo stia facendo sfoggio di tutto il repertorio del politicamente corretto e del buonismo, ma l’ultima sua proposta ci ha proprio spiazzati: siccome gli utenti possono andare in Comune con il loro cane, allora permettiamolo anche ai dipendenti del Comune.

Ci limitiamo a porre qualche semplice domanda di buon senso, che pare scarseggiare dalle parti di piazza Duomo. Un utente si ferma per qualche minuto nella struttura comunale ed è imparagonabile la situazione con un dipendente: con quale criterio un cane può stare bene stando 8 ore in Comune? Il cane viene legato per 8 ore ad una scrivania? Gli uffici verranno invase da cucce oppure i cani saranno liberi di scorrazzare per il palazzo? Verranno adibite delle sale a luoghi di sgambatura e deiezione oppure i cani potranno esibirsi in qualche cortile, se non addirittura in piazza Duomo? Si ha la minima idea che gli animali non sono delle statue immobili, ma richiedono continue attenzioni?

Inoltre, notiamo una fortissima discriminazione che, da un Sindaco così attenta all’inclusione non ci saremmo mai aspettati: perché non si possono portare i gatti? E se uno ha un coniglio o una cocorita? E perché non venire a cavallo, senza inquinare, e legarlo sotto i portici? E perché non portare i propri bambini?

Capiamo che dopo 10 anni di disastri sia costretta a spararsi queste cartucce, ma la invitiamo a non coprirsi di ridicolo con tale iniziativa.

259 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online