Lunedì, 30 marzo 2020 - ore 14.21

Crema Cronache dal Consiglio Comunale del 3 febbraio 2020 | Jacopo Bassi (Capogruppo Pd)

Sono stanchissimo, come tutti gli altri consiglieri, gli assessori, il sindaco, e il personal del Comune. Ma sono felice, perché servire la mia bella città in consiglio comunale dopo essere stato eletto, vi assicuro, è una sensazione bellissima.

| Scritto da Redazione
Crema Cronache dal Consiglio Comunale del 3 febbraio 2020 | Jacopo Bassi (Capogruppo Pd)

Crema Cronache dal Consiglio Comunale del 3 febbraio 2020 | Jacopo Bassi (Capogruppo PD)

L’ultima seduta della sessione di bilancio si è aperta alle 15.30 a tarda sera

Sono stanchissimo, come tutti gli altri consiglieri, gli assessori, il sindaco, e il personal del Comune. Ma sono felice, perché servire la mia bella città in consiglio comunale dopo essere stato eletto, vi assicuro, è una sensazione bellissima.

È particolarmente bello soprattutto nella sessione di bilancio, dove emergono le linee di indirizzo di sviluppo della città, in cui si materializzano i principi e i valori della maggioranza.

Ho votato convintamente a favore, per molti motivi. Perché negli impegni, finanziari e progettuali, per il sociale vedo una città attenta non solo a destinare risorse, ma a riflettere ed elaborare gli strumenti migliori per rispondere alle esigenze dei cittadini più in difficoltà (parlo in particolare del SAAP e della coprogettazione).

Per la cura dell’ambiente, dove strumenti pianificatori come il PUMS e il PRIC continuano a essere risorse importanti, e dove ci sono sforzi importanti per rendere più sostenibile il sistema della mobilità (car e bike sharing elettrici, e non solo).

Per l’attenzione alla cultura, letta come risorsa della città che emerge dal lavoro appassionato di decine di realtà e associazioni con le quali l’amministrazione dialoga, per rendere attrattiva Crema anche da un punto di vista turistico.

Per l’equilibrio tra risorse investite nella manutenzione e destinate alle opere strategiche (come Crema 2020 e il sottopasso di viale Santa Maria); per la forte vocazione territoriale, presente in tutti i comparti strategici, perché Crema esiste solo se c’è il Cremasco, e il Cremasco c’è solo con un ruolo importante di Crema. E per tanti altri motivi.

Ho seguito con attenzione il dibattito, e ho ringraziato sinceramente i colleghi di opposizione, che pure hanno votato diversamente da me. Perché pur nella diversità di opinioni, non ho difficoltà a riconoscere uguale passione anche da chi siede lontano da me in consiglio, e che lavora, come faccio io, per migliorare Crema.

Viviamo in una bella città, per merito dei cremaschi. La maggioranza ha un mandato temporale e la responsabilità per amministrarla al meglio delle sue possibilità, e credo che lo stia facendo.

#cronachedalconsigliocomunale

311 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online