Martedì, 16 luglio 2024 - ore 21.17

Crema nuova convenzione tra Comune e RFI su gestione stazione ferroviaria

Il primo punto è la durata del contratto, che nella proposta messa a punto passerebbe dagli attuali nove a cinque anni

| Scritto da Redazione
Crema nuova convenzione tra Comune e RFI su gestione stazione ferroviaria

Crema nuova convenzione tra Comune e RFI sulla gestione della stazione ferroviaria cittadina.

 Si rinnova il contratto di comodato d’uso dei locali della stazione ferroviaria tra Comune e Ferservizi. Nella riunione servita per predisporre l’ossatura della nuova convenzione che dovrà poi essere approvata ha partecipato l’assessore Franco Bordo.

La necessità di rivedere l’accordo tiene in considerazione anche il fatto che nella stessa stazione ferroviaria si ripetono con frequenza atti vandalici che interessano in particolare i bagni per il cui ripristino è intervenuta - oltre a RFI - anche l’amministrazione comunale. Atti vandalici che, da statistiche in possesso di RFI, avvengono dalle 17.30 in poi. 

 Il primo punto è la durata del contratto, che nella proposta messa a punto passerebbe dagli attuali nove a cinque anni.

E’ stata pure condivisa la volontà di collaborare con il fine di una migliore gestione dello scalo ferroviario, convinti che la stazione sia un biglietto da visita per la città. Per arrivare a questo risultato è stata condivisa una diversa gestione delle competenze.

Il Comune si farà quindi carico di potenziare il sistema di videosorveglianza all’interno della stazione con monitoraggio in remoto da parte della Polizia Locale delle aree maggiormente soggette a rischio vandalismo, oltre ad un controllo più generale di tutta la parte della stazione aperta al pubblico, soprattutto nei momenti di maggior rischio di frequentazioni non opportune a partire dalle 17.30. Confermate le competenze in tema di apertura della sala d’aspetto e dei servizi igienici quindici minuti prima del passaggio del primo treno, mentre la chiusura verrebbe anticipata alle 20 (la stazione rimane fruibile dagli accessi laterali solo per le partenze e gli arrivi dei treni).

Le competenze attualmente a carico del Comune che passano a RFI sono: pulizie giornaliere della sala d’aspetto e atri, dei servizi igienici, delle aree aperte al pubblico, manutenzione marciapiedi interni ed esterni al fabbricato dei viaggiatori e dei passaggi pedonali, anche in caso di neve; raccolta e smaltimento dei rifiuti prodotti all’effettuazione delle pulizie.

Per la chiusura e l’apertura della sala d’aspetto e dei bagni, attualmente affidata alla cooperativa che ha in carico le pulizie, è stato proposto di affidarla alla società di sicurezza in contratto con il Comune.

“Andiamo a ridefinire in modo migliorativo - commenta il sindaco Fabio Bergamaschi - i rapporti che definiscono le competenze anche sulla base dell’aumento delle superfici della stazione, che richiedono maggior presidio. Bene l’essere andati nella direzione di ricalibrare con RFI una serie di interventi e di aver ottenuto la disponibilità di farsi carico di garantire alcuni servizi che gravano sul Comune”. 

“Siamo convinti - aggiunge l’assessore Franco Bordo - che questa nuova riorganizzazione delle competenze tra Comune e RFI, che deve essere ancora formalizzata, potrà  portare un notevole miglioramento nella gestione della nostra stazione ferroviaria, facendola diventare un luogo maggiormente accogliente e sicuro”.

 

 

345 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online