Sabato, 15 maggio 2021 - ore 13.55

Crema Sosta a pagamento: definito il bando per scegliere il futuro gestore.

Tra un mese l’apertura delle buste

| Scritto da Redazione
 Crema  Sosta a pagamento: definito il bando per scegliere il futuro gestore.

 Crema  Sosta a pagamento: definito il bando per scegliere il futuro gestore.

Tra un mese l’apertura delle buste

 Stabiliti numeri, obblighi e base d'asta su cui formulare l'offerta. Il bando per scegliere il futuro gestore della sosta a pagamento in città è stato definito in ogni particolare e la documentazione è stata trasmessa agli operatori che avevano manifestato interesse, aprendo così la seconda fase della procedura per l’aggiudicazione dell’appalto, che si concluderà tra un mese, il 10 maggio, con l’apertura delle buste e la valutazione delle offerte.

 La società che a partire dal mese di giugno succederà a Gestopark gestirà per 5 anni (con opzione di rinnovo di 1+1 anno, per un totale massimo di 7 anni) 1188 stalli blu – ovvero il numero attuale – ubicati nelle due zone a tariffa differenziata “T1” e “T2”, fatta salva la facoltà dell’Amministrazione Comunale di variare in aumento ed in diminuzione il numero di stalli assegnati a seguito dell’attuazione degli scenari di progetto contenuti negli strumenti di pianificazione comunali.

In particolare, nel corso del servizio, l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di diminuire i posti auto a pagamento, in via definitiva, nel limite di 120 stalli senza nulla dover riconoscere al gestore, al fine di favorire eventuali scelte di pedonalizzazione di alcune aree del centro storico.

 Confermate le tariffe vigenti: 109 stalli in zona T1 con tariffa oraria euro 1,50 con pagamento minimo di 0,75 e 1.079 stalli in zona T2 con tariffa oraria euro 1,00 con pagamento minimo di 0,50, nonché la “sosta gentile”, ovvero 10 minuti giornalieri di sosta gratuita per gli utenti, per la quale il concessionario non riceverà alcuna remunerazione.

Confermati anche gli orari di sosta a pagamento: dalle ore 08.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 19.30, dal lunedì al sabato compreso, escluse domeniche e festività infrasettimanali.

 L’affidamento in concessione del servizio implica la corresponsione da parte del Concessionario di un canone annuo fisso, con base d’asta su cui formulare offerta al rialzo pari a 615.000 euro, più una parte variabile che dipenderà dall’ammontare dei ricavi lordi.

Inoltre, il concessionario dovrà corrispondere a Gestopark l’importo di 280.000 euro al fine di acquisire le infrastrutture per la gestione del servizio già installate.

 “Le politiche di smart mobility devono essere sempre più protagoniste nelle strategie ambientali, potendo giocare un ruolo significativo al fine di contenere le emissioni inquinanti”, commenta l’assessore alla Mobilità, Fabio Bergamaschi. “La tecnologia offre oggi soluzioni che consentono agli utenti della strada di conoscere in tempo reale lo stato di occupazione degli stalli, potendo indirizzarsi utilmente e direttamente verso la destinazione prescelta, risparmiando tempo e carburante. Al contempo consente alle amministrazioni e ai gestori di immagazzinare dati utili ai fini della pianificazione della sosta. Il nuovo gestore sarà chiamato, nei prossimi anni, a portare a compimento questo scenario, già impostato con l’innovativo appalto in corso, i cui esiti sono tuttavia stati parzialmente inficiati da un rapporto non semplice con il concessionario. Attendiamo fiduciosi la conclusione di questa seconda fase di gara”.

CREMA – 10 APRILE 2021

 

284 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online