Giovedì, 28 ottobre 2021 - ore 16.31

Cremona Carenza Medici di Famiglia O.d.g. di Poli, Merli e Lapo Pasquetti

L'annunciata carenza di medici di famiglia legata a errori di programmazioni si sta facendo sentire pesantemente anche nel nostro territorio

| Scritto da Redazione
Cremona Carenza Medici di Famiglia O.d.g. di Poli, Merli e Lapo Pasquetti

Cremona Carenza Medici di Famiglia O.d.g. di Poli, Merli e Lapo Pasquetti

Abbiamo depositato un odg di maggioranza sul tema "Azioni correttive per la carenza dei medici di medicina generale" firmato da  Roberto Poli (PD), Riccardo Merli (Fare Nuova La Città- Cremona Attiva), Lapo Pasquetti (Sinistra per Cremona).

L'annunciata carenza di medici di famiglia legata a errori di programmazioni si sta facendo sentire pesantemente anche nel nostro territorio, peraltro nel pieno dell'emergenza sanitaria pandemica

I numeri dicono secondo il Comunicato regionale n. 80 del 3 giugno 2021 che mancano 117 medici nel territorio di ATS Valpadana e sono previsti a breve ulteriori pensionamenti.

In Regione Lombardia tale carenza si somma ad un disinvestimento negli anni sulla medicina territoriale e sull'assenza di presidi sociosanitari di prossimità. Speriamo che la riforma sociosanitaria in corso accolga le istanze di rifondazione del territorio.

L'ordine del giorno presentato mira a spingere affinchè tutti i soggetti istituzionali, a partire da Regione Lombardia, mettano in campo azioni correttive straordinarie al fine di ridurre i danni ed evitare di avere interi territori senza copertura medica.

Vengono indicate e suggerite alcune proposte quali

-Prevedere incentivi economici per i medici che siano disposti a operare negli ambiti più svantaggiati quali quartieri popolari, frazioni, comuni più periferici scoperti da più tempo, prevedendo anche sostegni economici per le spese organizzative e i servizi di segretariato;

-Realizzare accordi tra comuni e regione (e laddove possibile tra Regione ed Aler) per la messa a disposizione di spazi pubblici a titolo gratuito o con affitti moderati al fine di favorire la scelta dell’ambito da parte del medico fornendo tali informazioni già in fase di bando;

-Semplificare ai cittadini la procedura di scelta e revoca del medico attivando convenzione con farmacie, uffici postali e comuni;

-Promuovere la costituzione delle Case della Comunità nelle zone più carenti di medici, stanziando i fondi necessari per l’assunzione del personale sanitario multidisciplinare dedicato alle stesse e garantendo il rapporto di una struttura ogni 50.000 abitanti.

481 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online