Sabato, 20 luglio 2019 - ore 22.51

Cremona, il programma del 25 Aprile 2016, 71° anniversario della Liberazione

Alle 10:30, di fronte alla chiesa San Luca, concentramento del corteo

| Scritto da Redazione
Cremona, il programma del 25 Aprile 2016, 71° anniversario della Liberazione

In occasione del 71° anniversario della Liberazione, il Comune di Cremona, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani Italiani, l’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani di Cremona, l’Associazione Nazionale Divisione Acqui - Sezione di Cremona, e con il Comitato Liberazione e Costituzione, ha predisposto il programma per la celebrazione del 25 Aprile.



Alle 09:00, al Civico Cimitero, manifestazione in memoria dei Caduti, con la Messa all’aperto, alla Cappella ai Caduti (ingresso dal cancello di sinistra), celebrata dal Vescovo mons. Antonio Napolioni. Al termine della Messa, corteo interno al cimitero per rendere omaggio a quanti hanno dato la propria vita per la difesa della libertà con sosta e deposizione di corone d’alloro e fiori alla Cappella ai Caduti Civili, alla Cappella dei fratelli Di Dio, ai monumenti commemorativi dei soldati trucidati a Cefalonia e Corfù e dei Caduti per la Resistenza, infine deposizione di una corona d’alloro all’altare della Patria.



Alle 10:30, di fronte alla chiesa San Luca, concentramento del corteo, che sfilerà lungo il seguente percorso: Corso Garibaldi, Corso Campi, Piazza Stradivari, Via Baldesio e Piazza del Comune, preceduto dal Complesso bandistico Città di Cremona, dalla storica bandiera tricolore, dai labari delle associazioni partigiane e dai Gonfaloni del Comune e della Provincia. I corsi principali della città saranno addobbati con bandiere tricolori.



Alle ore 11:15 inizio degli interventi sul palco in Piazza del Comune. Prenderà la parola dapprima il rappresentante della Consulta degli studenti, Klein Tahiraj, a seguire il Presidente delle Provincia Carlo Angelo Vezzini, la Presidente nazionale dell’Associazione Nazionale Divisione Acqui Graziella Bettini in rappresentanza delle Associazioni partigiane e il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti. Particolare sarà l’allestimento di Piazza del Comune, con tutte le finestre del Palazzo Comunale imbandierate e grandi tricolori saranno posti sui pilastri del porticato esterno dell’edificio. In Cortile Federico II saranno esposte esposte le foto dei partigiani cremonesi caduti per la libertà.



Seguirà la deposizione delle corone alla lapide dei Caduti per la Libertà, alla lapide Medaglia d’oro CVL (Corpo Volontari della Libertà) in Cortile Federico II e alla nuova lapide alle Donne cremonesi della Resistenza. La cerimonia si concluderà davanti al quadro con le foto di tutti i caduti della Resistenza Cremonese (altre corone verranno deposte in zone diverse della città). Al termine, nella Sala dei Quadri di Palazzo Comunale ricevimento dei familiari dei Caduti per la Libertà e cerimonia di consegna delle borse di studio per il 25 Aprile.



Mercoledì 27 aprile sarà infine celebrata la commemorazione dei Martiri di Bagnara, tragica giornata in cui nel 1945 un plotone di sodati tedeschi in ritirata, nei pressi del distaccamento situato a pochi chilometri da Cremona, in località Bagnara, intimarono ai Vigili del Fuoco che presidiavano quel distaccamento, Guido Azzali, Odoardo Cerani, Domenico Agazzi, Luigi Rusinenti e due civili, Giovanni Vaiani e Ivan Mondoni, di mettersi al muro dove vennero fucilati. Come ogni anno il Centro Sociale di Bagnara, insieme all’Associazione Unitaria Pensionati, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona, organizza una piccola funzione per ricordare i martiri di Bagnara. Alle ore 10:00, messa alla chiesina di Bagnara, alle 10:30 deposizione di una corona alla lapide, posta sull’edificio che ospita il Centro sociale per anziani di Bagnara.

1578 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria