Mercoledì, 14 aprile 2021 - ore 18.56

Cremona La mega piattaforma logista di San Felice raccoglie sempre più critiche

Anche Cremona Sera, con un articolo di Fabrizio Loffi, pone molti dubbi su mega impianto di logistica a San Felice

| Scritto da Redazione
Cremona La mega piattaforma logista di San Felice raccoglie sempre più critiche

Cremona La mega piattaforma logista di San Felice raccoglie sempre più critiche

Anche Cremona Sera, con un articolo di  Fabrizio Loffi, pone molti dubbi su mega impianto di logistica a San Felice

Ecco alcuni passaggi del pezzo di Frabrizio Loffi : ‘ Tecnicamente si chiama “Piano attuativo per l’Ambito di Trasformazione “CR.28 – S. Felice / via Mantova” . E’ un’area di 295.150 metri quadrati di forma pressoché rettangolare posta a Corte de’ Monaci. Il lato meridionale dell’area si attesta lungo la Via Mantova, quello occidentale lungo l’Autostrada A21, quello settentrionale lungo il tracciato della futura Autostrada Cremona-Mantova ed infine quello orientale si affaccia sull’aperta campagna, dalla quale è separato per un tratto dal corso della Roggia Palosca (…) E' un colosso della logistica quello che andrà ad occupare l'area ex Vanoli lungo la via Mantova : la LCP (Logistics Capital Partners) già attiva nel Piemonte a Torrazza (Torino) con un grande centro distributivo multilivello robotizzato all'avanguardia lungo il corridoio logistico Nord dell'autostrada A4. Un secondo centro è a Vercelli nel corridoio tra Torino e Milano. Entrambi gli edifici sono stati poi dati in locazione ad “Amazon” (….) La prima proposta di piano attuativo è stata presentata nel giugno 2012 e prevedeva una quota consistente di destinazione commerciale, pari al 30%. Dopo una lunga trattativa si giunse alla definizione di una modesta quota di funzione commerciale, pari solo al 6% dell’intero ambito, peraltro compensata da un equivalente comparto produttivo da cedere a prezzi convenzionati. Nel 2014 l’Amministrazione Provinciale di Cremona aveva dato un “parere sfavorevole” in merito alla valutazione di impatto viabilistico allegata al Piano, superato poi nel 2015, delegando il Comune ad inserire in convenzione disposizioni atte a gestire la situazione, e ad imporre verifiche periodiche della funzionalità del nodo stradale (….) Numerose associazioni del territorio hanno sottoscritto una petizione manifestando la loro contrarietà all’insediamento del polo logistico, che ha già superato le 800 firme (…) La richiesta è pertanto la modifica del PGT (Piano di Governo del Territorio), l’eliminazione dell’Ambito di Trasformazione CR 28, la revoca dei Piani Attuativi eventualmente approvati. Contrarietà è stata espressa anche dal circolo Vedo Verde di Legambiente, il M5S ha chiesto di convocare urgentemente una commissione territorio su questo tema. E totale contrarietà è stata manifestata anche dalla sezione cremonese di ISDE Italia”

Per leggere tutto l’articolo di Cremona Sera clicca qui:

https://www.cremonasera.it/cronaca/tra-tutela-dell-ambiente-e-nuovi-posti-di-lavoro-fa-discutere-il-polo-logistico-lcp-di-via-mantova

372 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online