Martedì, 20 novembre 2018 - ore 19.33

Cremona Lucia Lanfredi (M5S) presenza mozione per qualificare parchi per bambini diversamente abili

La consigliera del M5S, Maria Lucia Lanfredi, ha depositato una mozione per la riqualificazione dei parchi giochi esistenti sul territorio di Cremona, e per l’ installazione di giochi per bambini diversamente abili ; la proposta inoltre si spinge nel promuovere una progressiva trasformazione dei parchi giochi in “parchi inclusivi”.

| Scritto da Redazione
Cremona Lucia Lanfredi (M5S)  presenza mozione per qualificare parchi per bambini  diversamente abili

Nella mozione si mette in rilievo che negli ultimi anni le condizioni di integrazione dei bambini con qualunque forma e grado di disabilità, sta facendo passi avanti in molti ambiti della vita, ma risulta ancora difficile, a volte impossibile, vivere dei momenti ricreativi insieme ai loro coetanei, per l’ inadeguatezza delle strutture ludiche presenti all’ interno dei luoghi di svago/gioco pubblici, il tutto in violazione della convenzione sui diritti dell’ infanzia ratificata dall’ Italia nel 1991 .Poiché con il gioco i bambini imparano il rispetto delle regole, imparano ad accettare i propri simili, imparano a stare insieme e a relazionarsi, è preciso dovere di una buona amministrazione abbattere quelle barriere ambientali che impediscono una relazione libera tra bambini, con e senza disabilità, e offrire a tutti la possibilità di giocare e divertirsi insieme nei parchi cittadini, senza barriere che ne impediscano l’ utilizzo o che escludano alcuni dal gioco. Si richiede pertanto a Sindaco e giunta di effettuare una ricognizione sulla situazione esistente nelle aree gioco attrezzate nel nostro territorio comunale, valutando quali, al momento, possano essere definite inclusive e quali possano diventarlo, con particolare attenzione rivolta non solo alle strutture gioco, ma anche e soprattutto a eventuali barriere architettoniche che potrebbero limitare l’ accesso e l’ utilizzo. Si chiede di rendere più inclusivi i parchi già esistenti installando dei giochi accessibili, possibilmente coinvolgendo le associazioni locali che lavorano nel campo della disabilità e che quindi meglio possono interpretare al meglio le loro necessità ; di sostituire con gradualità le attrezzature esistenti in tutte le aree gioco, assicurandosi che i nuovi articoli siano compatibili con l’ utilizzo degli stessi da parte di bambini disabili ; di mantenere il manto erboso dei parchi per evitare il terreno polveroso , così che i bambini possano correre liberamente, ma anche sedersi; di impedire l’ ingresso ai cani , per i quali si chiede di predisporre delle aree a loro riservate e recintate; di prevedere una recinzione a protezione dei bambini, per evitare che animali e persone estranee possano entrare liberamente e per difenderli da attrezzature utilizzate esternamente, che possano entrare nello spazio e colpire involontariamente i bambini ( tipo palloni, monopattini, biciclette, ecc).

Considerando che ormai sono numerose le esperienze realizzate od in corso di realizzazione, anche in Italia di “parchi gioco inclusivi”, ovvero parchi nei quali ci sono strutture gioco ( castelli, torri, navi, ecc…) con rampe al posto delle scale, pannelli sensoriali posizionati ad altezza tale che possono essere utilizzati anche da chi sta seduto, così come sabbiere o piste per biglie e automobiline oltre a parchi con tunnel  giganti, in cui l’ accesso è possibile anche alle carrozzine e giostre girevoli che possono essere utilizzate da tutti. L’ augurio del M5S è che il Consiglio Comunale accolga favorevolmente l’ iniziativa proposta, perché i parchi giochi siano un luogo di divertimento davvero proprio per tutti!

Prof.ssa Maria Lucia Lanfredi ( Consigliera M5S )

477 visite

Articoli correlati