Sabato, 24 ottobre 2020 - ore 00.00

Cremona Sentenza Tamoil : condanna confermata ,caso chiuso Dichiarazioni dei radicali Turco,Ravelli e Gino Ruggeri

La raffineria Tamoil ha inquinato la città di Cremona, provocando un grave disastro ambientale. Resta invece aperta la questione della bonifica

| Scritto da Redazione
Cremona Sentenza Tamoil : condanna confermata ,caso chiuso Dichiarazioni dei radicali  Turco,Ravelli e Gino Ruggeri

Cremona Sentenza Tamoil : il caso è definitivamente chiuso Dichiarazioni dei radicali  Turco,Ravelli e Gino Ruggeri

La raffineria Tamoil ha inquinato la città di Cremona, provocando un grave disastro ambientale. Resta invece aperta la questione della bonifica

Dichiarazione di Maurizio Turco, segretario del Partito Radicale e Sergio Ravelli, consigliere generale del Partito Radicale

Almeno dal punto di vista giudiziario il caso Tamoil è definitivamente chiuso. Con la verità giudiziaria si è confermata una verità storica: la raffineria Tamoil ha inquinato la città di Cremona, provocando un grave disastro ambientale.

Resta invece aperta la questione della bonifica resa necessaria da quel disastro, sia del sito industriale che delle aree esterne. Nonostante i notevoli sforzi messi in atto dall'amministrazione comunale, seppur tardivi rispetto all'autodenuncia del 2001, il procedimento amministrativo evidenzia un gap rispetto alla verità processuale e tecnica in quanto non impone alla società gli stessi obiettivi di bonifica definiti dall'allegato 1 del T.U. ambientale n.152/200.

E' necessario quindi rivedere gli obiettivi di bonifica ed in particolare i Punti di Conformità, i punti cioè in cui si debbono rispettare i limiti imposti dalla legge. È urgente che le istituzioni procedano celermente e radicalmente.

Oggi non ci sono più prudenza o alibi per restituire ai cittadini un loro diritto inalienabile.

14 ottobre 2020

-----------------------------

Dichiarazione di Gino Ruggeri

E’ di poche ora fa la notizia che l’ulteriore tentativo della multinazionale TAMOIL di mettere in discussione un giudizio già ribadito tre volte dalla Giustizia italiana è andato a vuoto. Un applauso all’Avvocato Alessio Romanelli che con i suoi colleghi ha svolto un lavoro straordinario. La verità storica coincide perfettamente con la verità giudiziaria: TAMOIL ha inquinato e provocato un disastro ambientale e le autorità preposte al controllo non sono state all’altezza della situazione (ciò è scritto nero su bianco nella sentenza di primo grado del Giudice Salvini). Si chiude, dunque, definitivamente una parte della vicenda. Ma la guardia va tenuta alta. L’inquinamento non si è interrotto; nonostante la barriera idraulica, infatti, i recenti monitoraggi effettuati dalla società Bissolati hanno rilevato una importante presenza di idrocarburi nel sottosuolo.

È anche per questo che abbiamo chiesto al Comune di Cremona di convocare l’Osservatorio TAMOIL al più presto al fine di dare informazioni urgenti alla cittadinanza (non si riunisce dal luglio 2018!).

Nei prossimi giorni incontreremo l’assessore Simona Pasquali con l’obiettivo di rappresentarle le nostre preoccupazioni sulla vicenda.

Gino Ruggeri Consigliere Generale del Partito Radicale

Cremona

1146 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online