Venerdì, 27 gennaio 2023 - ore 15.21

CREMONA: ''Sorella Pace. Sovvertiamo la guerra: Adesso!''

il 9 dicembre a Cremona incontro con Marco Tarquinioe adorazione per la pace in Cattedrale

| Scritto da Redazione
CREMONA: ''Sorella Pace. Sovvertiamo la guerra: Adesso!''

 Sarà il direttore del quotidiano “Avvenire”, Marco Tarquinio, ad aprire nel pomeriggio di venerdì 9 dicembre a Cremona il percorso “Insieme, sulla strada della Pace”. Un itinerario pensato dall’Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e il lavoro per richiamare l’attenzione sul tema della pace e valorizzare sul territorio la 56a Giornata mondiale per la pace, che si celebrerà il 1° gennaio 2023 nel difficile attuale contesto internazionale, segnato da guerre e violenze.

«L’itinerario – spiega Eugenio Bignardi, incaricato diocesano per la Pastorale sociale e il lavoro – intende offrire un’occasione di approfondimento sui temi della pace attraverso momenti pubblici di riflessione, insieme a occasioni comunitarie di preghiera. Un cammino che si articolerà tra i mesi di dicembre e gennaio valorizzando anche appuntamenti tradizionali, quali quelli da anni promossi a Cremona dalla Fondazione Mazzolari e dagli scout adulti del Masci. Al progetto hanno aderito anche altre associazioni e gruppi, quali le Acli, l’Azione Cattolica, Comunione e Liberazione, Pax Christi e Tavola della pace di Cremona insieme anche a quella dell’Oglio Po».

Primo appuntamento sarà venerdì 9 dicembre alle 18 al Centro pastorale diocesano di Cremona (via S. Antonio del Fuoco 9A), dove il direttore di “Avvenire” Marco Tarquinio offrirà una riflessione sul tema “Sorella Pace – Sovvertiamo la guerra: Adesso!”.

L’evento, che vedrà anche la partecipazione del vescovo Antonio Napolioni, potrà essere seguito in diretta in altri tre punti della diocesi: a Cassano d’Adda, nel Milanese, presso l’oratorio S. Giovanni Bosco (via Vittorio Veneto 75), a Covo, nella Bergamasca, presso l’oratorio S. Tarcisio (via Castello 9), e per la zona Casalasco-Mantovana a Casalmaggiore presso l’auditorium dell’oratorio Maffei (piazza mons. Marini 4).

L’incontro con il direttore di “Avvenire” non sarà, però, il solo appuntamento della giornata. I cremonesi, infatti, sono chiamati a ritrovarsi alle 21 in Cattedrale per un momento di preghiera per la pace, con l’adorazione eucaristica presieduta dal vescovo Antonio Napolioni.

Ulteriore momento di preghiera in Cattedrale sarà nella serata di giovedì 5 gennaio alle 21. La veglia presieduta dal vescovo Napolioni, sarà caratterizzata dalla testimonianza di padre Gigi Maccalli, cremasco missionario della Società missioni africane rimasto per due anni ostaggio di terroristi in Niger.

Da segnalare anche l’arrivo in diocesi della “luce della pace di Betlemme”, attinta dalla fiamma che nella chiesa della Natività di Betlemme, alimentata da tutte le nazioni cristiane della terra, arde perennemente da lungo tempo, probabilmente già dai primi secoli dopo la nascita di Gesù. L’iniziativa, promossa dagli scout del Masci, porterà il segno della pace sabato 17 dicembre a Cremona e Cassano d’Adda, da dove inizierà a diffondersi insieme al proprio messaggio di pace.

Il percorso si concluderà il 14 gennaio con il consueto convegno promosso dalla Fondazione “Don Primo Mazzolari” di Bozzolo presso il Comune di Cremona nell’anniversario della nascita del parroco d’Italia per il quale è in corso il processo di beatificazione. Il tema di quest’anno parte da un approfondimento del libro “Tu non uccidere!” di don Primo Mazzolari.

 

269 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria