Martedì, 28 settembre 2021 - ore 10.31

CREMONA TUTTI A TEATRO! LA NUOVA STAGIONE AL PONCHIELLI DA SETTEMBRE A DICEMBRE 2021

Una Stagione che si presenta ricchissima di appuntamenti, quella che propone il Teatro Ponchielli da settembre a dicembre 2021.

| Scritto da Redazione
CREMONA TUTTI A TEATRO! LA NUOVA STAGIONE  AL PONCHIELLI DA SETTEMBRE A DICEMBRE 2021 CREMONA TUTTI A TEATRO! LA NUOVA STAGIONE  AL PONCHIELLI DA SETTEMBRE A DICEMBRE 2021 CREMONA TUTTI A TEATRO! LA NUOVA STAGIONE  AL PONCHIELLI DA SETTEMBRE A DICEMBRE 2021 CREMONA TUTTI A TEATRO! LA NUOVA STAGIONE  AL PONCHIELLI DA SETTEMBRE A DICEMBRE 2021

CREMONA TUTTI A TEATRO! LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO PONCHIELLI DA SETTEMBRE A DICEMBRE 2021

Una Stagione che si presenta ricchissima di appuntamenti, quella che propone il Teatro Ponchielli da settembre a dicembre 2021.

I biglietti per tutti gli spettacoli andranno in vendita da giovedi 22 luglio alla biglietteria del teatro aperta con orario continuato dal lunedi al sabato dalle ore 9.30 alle 13.00 (tel. 0372 022001/02; biglietteria@teatroponchielli.it )

 Si parte a settembre con tanta musica e grandi artisti in Piazza del Comune per la Rassegna SIAMO FUORI. Il Comune di Cremona, in collaborazione con il Teatro Ponchielli e il sostegno di Gruppo Bossoni S.p.a. e Bossoni Automobili, propongono due concerti imperdibili: il rapper Willie Peyote (il 3 settembre) e Francesco De Gregori con i suoi più grandi successi (7 settembre).

L’iniziativa nasce dalla volontà dell’Amministrazione Comunale di animare le sere di settembre con la musica leggera, in compagnia di due importanti musicisti e cantautori italiani, rivolgendosi ad un pubblico eterogeneo di età diverse.

 Si inaugura la nuova stagione in Teatro (17 settembre) con l’Orchestra Giovanile Italiana (OGI) diretta da Andrea Battistoni. A confronto due Sinfonie: la V di Beethoven e la V di Mahler. Composizioni universalmente riconosciute, per un concerto dedicato alle famiglie e alle vittime del Covid di Cremona e del suo territorio.

Un appuntamento e un giorno speciale (26 settembre) per festeggiare il compleanno di uno tra i più prestigiosi solisti e direttori d’orchestra della scena musicale internazionale, Salvatore Accardo. Cremonese di adozione, il Maestro Salvatore Accardo, accompagnato da Laura Gorna, compagna nella vita e nella ‘musica’, e dalla sua Orchestra da Camera Italiana, ci guideranno nel viaggio della vita musicale del maestro. Ma la musica prosegue con Musica Nuda (30 settembre), la splendida voce di Petra Magoni e il contrabbasso di Ferruccio Spinetti.  Un programma formidabile, che vuole giocare con la musica pop, il jazz e il repertorio barocco.

Formato da alcuni tra i migliori musicisti sulla scena internazionale, I Filarmonici di Busseto (23 novembre), prendono il nome dalla storica formazione di Busseto, paese natale di Giuseppe Verdi, di cui proprio lo stesso Verdi fu direttore negli anni dal 1836 al 1839.

Grandi interpreti e grande musica per l’arrivo delle Festività Natalizie con l’Accademia Bizantina (14 dicembre), uno dei massimi ensemble del panorama barocco italiano, guidata dal carismatico ed affascinante Ottavio Dantone, per un concerto dedicato alle composizioni scritte per la ricorrenza del Natale.

 Le serate del Teatro saranno animate anche dalle opere di Rossini, Verdi, Gluck e Puccini: Il Barbiere di Siviglia (8 e 10 ottobre), il Trovatore (18 e 20 ottobre), Iphigénie en Tauride (3 e 5 dicembre), La Fanciulla del West (21 e 23 gennaio 2022). Quattro titoli del grande repertorio operistico italiano, realizzati in collaborazione con OperaLombardia. Una produzione: il Trovatore, che vedrà il Teatro Ponchielli impegnato come Teatro capofila. Proposte d’opera, quelle del 2021, particolarmente ricche per varietà di titoli, scelte registiche, e di cast tra innovazione e tradizione.

 Tre sono gli appuntamenti con la Prosa. Si parte con due grandi nomi del Teatro italiano: Paola Gassman e Ugo Pagliai (21 settembre) in Romeo e Giulietta. Una canzone d’amore da William Shakespeare… sarà un’occasione imperdibile per vedere dal vivo due icone del teatro italiano.

Ci si confronta invece con il proibito, con i divieti che ogni disubbidienza o trasgressione fatica a demolire, radicati nel nostro Dna con Tabù – Ho fatto colazione con il latte alle ginocchia (16 ottobre). Tabù farà riflettere e ci aprirà alla possibilità di una conoscenza intima capace di abbattere le resistenze.

A seguire, un poetico e struggente ritratto di famiglia in un “inferno” con Misericordia (20 ottobre).

La messa in scena di Emma Dante è una favola contemporanea, che racconta la fragilità delle donne e della loro disperata e sconfinata solitudine.

Dante Alighieri e le donne della sua vita e delle sue opere sono celebrate in un testo originale, interpretato e scritto da Lella Costa, con il regista Gabriele Vacis.

Nel 700° anniversario della scomparsa del Sommo Poeta, questa rappresentazione, rigorosa, commuovente e divertente, e la straordinaria sensibilità dell’interpretazione di Lella Costa, permettono di ripercorrere l’opera di Dante fuor di retorica.

 Non può mancare la Danza! Una prima italiana, in occasione dei 50 anni dalla morte del grande compositore russo Igor Stravinsky, vede protagonista, la blasonata compagnia francese Malandin Ballet Biarritz, con L’oiseau de feu e Le Sacre du primtemps (2 ottobre), coreografate rispettivamente da Thierry Malandain e Martin Harriague.

L’omaggio a Dante ritorna anche con una della Compagnie italiane più apprezzate nel panorama internazionale della danza contemporanea, la Compagnia Virgilio Sieni Danza, con Paradiso (27 novembre), un cammino dall’umano al divino, dal tempo all’eterno.

Una proposta di danza dedicata ai bimbi e alle loro famiglie è quella con la Compagnia T.P.O specializzata nell’utilizzo di tecnologie interattive, capaci di coinvolgere il pubblico dei piccoli (dai 5 agli 7 anni). In scena BLEU! (19 dicembre), performance ispirata all’ambiente marino e ai suoi meravigliosi abitanti.

Ritorna CremonaDanza (29 settembre), rassegna dedicata alle scuole di danza del territorio, dopo lo stop forzato causa pandemia. Un’anteprima, in attesa di riprendere la programmazione nel 2022, sarà Il Contatto Ritrovato, titolo evocativo, che permetterà in un’unica serata alle scuole di danza partecipanti di andare in scena con piccole coreografie ispirate al titolo.

 Molte sono le iniziative collaterali e le collaborazioni, tra queste la prima edizione della Festa del Violino, organizzata dal Teatro Ponchielli, in collaborazione con il Distretto di Liuteria, il Museo del Violino, il Conservatorio di Musica Claudio Monteverdi, il Dipa rtimento di Musicologia e le altre istituzioni culturali della città, sarà dedicata alla Libertà. Ospite il violinista russo Ilya Gringolts (18 settembre), che sarà capace di catturare il pubblico grazie alla sua esibizione virtuosistica.

 Si rinnova la collaborazione tra Teatro e l’Istituto Superiori di Studi Musicali Claudio Monteverdi – Conservatorio di Cremona, con La Musica del Monteverdi. Piccoli concerti, nel Ridotto del Teatro, che si terranno la domenica mattina (19, 16 settembre e 10.27 e 24 ottobre), vedranno protagonisti i talentuosi allievi del Conservatorio di Cremona.

E poi un omaggio ad Amilcare Ponchielli con un ciclo di concerti, Casa Ponchielli, a cura dell’associazione Centro Studi Amilcare Ponchielli. Tre appuntamenti, nel ridotto del Teatro (12,17,17 ottobre), per ascoltare alcune delle pagine più belle del compositore cremonese.

Tutti a teatro clicca qui 

Il programma dettagliato ed aggiornato sul sito teatroponchielli.it

2° foto ANDREA BATTISTONI- 17 SETTEMBRE

3° foto ROMEO E GIULIETTA -21 SETTEMBRE

4° BUON COMPLEANNO MAESTRO - 26 SETTEMBRE

-----------

LELLA COSTA - 24 NOVEMBRE

FISICA - 26 OTTOBRE

PARADISO- 27 NOVEMBRE

 

 

 

 

 

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

1248 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online