Lunedì, 16 settembre 2019 - ore 04.27

Cremona.La maggioranza è divisa su tutto

| Scritto da Redazione
Cremona.La maggioranza è divisa su tutto

Cremona.La maggioranza è divisa su tutto
"Nel consiglio dello scorso lunedì, si sono palesate ancora chiaramente le contraddizioni e le tensioni  che albergano nella maggioranza uscita vincente dalle urne.
La Lega, che aveva espresso in modo molto forte il proprio dissenso sulla   questione dirigenti, ha poi fatto dietro front, si è zittita ed è rientrata in buon ordine nei ranghi. Ora il copione si ripete: la Lega si è ancora una volta smarcata dal sindaco con l'interrogazione su LGH ed il suo progetto di acquisizione di una quota societaria di controllo sulla società Ecolevante proprietaria di un vasto territorio sul quale insiste una discarica per lo smaltimento di rifiuti non pericolosi.
A fronte della risposta del sindaco Perri che ha difeso il progetto LGH di espansione in altri territori, il capogruppo della Lega Maffini ha ribadito che occorre dare priorità ai progetti sui territori propri dell'azienda di servizi.
Non diamo credito alle prese di posizioni leghiste che poi regolarmente si risolvono in una bolla di sapone, ma vogliamo vederci chiaro.
Il progetto sembrerebbe proprio in contraddizione con quanto dichiarato dalla stessa LGH nel comunicato stampa emesso al momento del conferimento degli asset patrimoniali da parte di AEM, operazione che ha visto il PD votare a favore con una responsabile apertura di credito alla maggioranza; nel comunicato il presidente di LGH Pasquali dichiarava "Le nostre province, in termini di restituzione di servizi e di valore per i nostri soci, rimangono il centro del nostro operato quotidiano e di lungo periodo".
Lo stesso Pasquali ribadiva il due gennaio nell'intervista pubblicata sul quotidiano La Provincia: "LGH rappresenta una grandissima occasione su due livelli importantissimi: dare valore al territorio e vivere al contempo nelle dinamiche della competizione nazionale sull'acquisto dell'energia e della gestione ambientale".
Sorgono quindi alcune domande: a che punto è l'operazione Ecolevante? Come si concilia con queste dichiarazioni? Quanto peserà nel monte investimenti che LGH ha messo in programma per il 2011 l'acquisizione? Quali altri progetti sono in fase di partenza per l'azienda?
Per rispondere a queste e molte altre domande (la dimensione societaria, il costo dei servizi per il cittadino, la promozione dell'economia locale, la concorrenza) ho ritenuto opportuno convocare una Commissione di Vigilanza per martedì 25 gennaio in palazzo comunale alle ore 17.30.
Saranno presenti, e li ringrazio per la disponibilità, il presidente di LGH Pasquali ed il presidente di AEM patrimonio Albertoni.
Sarà un momento ricco di contenuti e di confronto sereno sulle aziende che possono definirsi il fiore all'occhiello dell'economia pubblica cremonese, fortemente volute e dal centro sinistra quando era al governo della città e tuttora sostenute nella loro opera di erogatori di servizi indispensabili per il cittadino"

Dichiarazione di Daniele Burgazzi, presidente commissione di vigilanza,
convocata prossima commissione martedi 25 gennaio, alle ore 17.30

1566 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria