Martedì, 17 luglio 2018 - ore 04.08

Cremonese-Frosinone (2-2) Questa squadra può andare ai playoff di Giorgio Barbieri

Di ritorno dalla ghiacciaia dello Zini al termine di Cremonese-Frosinone. Con la ormai solita amarezza per un risultato solo accarezzato, per quello che poteva essere e non è stato.

| Scritto da Redazione
Cremonese-Frosinone (2-2) Questa squadra può andare ai playoff di Giorgio Barbieri

Cremonese-Frosinone (2-2) Questa squadra può andare ai playoff di Giorgio Barbieri

Di ritorno dalla ghiacciaia dello Zini al termine di Cremonese-Frosinone. Con la ormai solita amarezza per un risultato solo accarezzato, per quello che poteva essere e non è stato.

La sfida è finita 2-2, un risultato giusto per quanto fatto vedere dalle due squadre. Ma resta l'amarezza perchè alla fine del primo tempo i grigiorossi di Tesser erano in vantaggio per 2-0, in pieno dominio della partita. Poi un calo nella ripresa, il Frosinone che cambia modulo e inserisce i due giocatori più forti della rosa Daniel Ciofani e Ciano, la nostra squadra che non riesce più a ripartire. Inesorabile arriva il pareggio nel giro di 9 minuti, dal 20' al 29'. E nel finale c'è spazio anche per un po' di paura di perdere.

La Cremonese era passata in vantaggio per 2-0 grazie a due calci di rigore fischiati da Piccinini di Forlì al 18' e 32' per falli sullo sgusciante Castrovilli di Ariaudo e Chibsah in collaborazione con Brighenti, il cugino del nostro capitano. Rigori trasformati bene da Scappini e Piccolo. E poi tanta Cremonese, capace di infilare centralmente come la lama di un coltello affilato la retroguardia ciociara. Il terzo gol non è arrivato per le buone parate del portiere Vigorito. Nella ripresa Frosinone pimpante e padrone del campo. In gol i due nuovi entrati. Prima Daniel Ciofani al 20' su mezza girata in area e poi Ciano al 29' su calcio di rigore per fallo di mano di Dos Santos. In mezzo la grande occasione in contropiede fallita 3 contro uno da Piccolo, Renzetti e Castrovilli. L'ultima chance per mettere al sicuro il risultato.

Da sottolineare pregi e difetti della Cremonese di questa sera. Tesser ha studiato bene la partita e nel primo tempo la sua disposizione tattica ha funzionato. Il mister però nella ripresa forse poteva fare qualche cambio prima. Personalmente avrei dato spazio a Cavion, ma l'allenatore a fine gara ha detto che era acciaccato. La squadra continua a non segnare su azione (due calci di rigore) anche se crea parecchie occasioni. Paulinho è sparito completamente dai radar, Gomez non ci è mai entrato. E senza un attacco forte e completo si fa fatica a fare risultato. Il Frosinone presentava tre attaccanti (Dionisi, Ciofani e Ciano) che insieme hanno segnato oltre 30 gol. Piccolo gioca bene un tempo e poi va in riserva di ossigeno. E non si può pensare che Castrovilli (sicuramente la sorpresa del campionato grigiorosso) possa continuare a correre dalla metà campo in su per tutta la partita.

Comunque aggiungiamo un altro punto alla classifica, ne mancano undici per festeggiare in anticipo la salvezza. E per chiudere un campionato comunque straordinario. Io però non mi rassegno. Questa squadra può andare ai playoff.

412 visite

Articoli correlati