Venerdì, 14 maggio 2021 - ore 13.22

Pescara-Cremonese (0-0) Due volte il pareggio è troppo di Giorgio Barbieri

Fare durante una stagione uno 0-0 contro una squadra di Zeman ci può anche stare. Ma farne due su due partite è probabilmente un record. E' quello che è successo alla Cremonese in questo campionato: 0-0 allo Zini e 0-0 oggi pomeriggio a Pescara.

| Scritto da Redazione
Pescara-Cremonese (0-0) Due volte il pareggio è troppo di Giorgio Barbieri

Pescara-Cremonese (0-0) Due volte il pareggio è troppo di Giorgio Barbieri

Fare durante una stagione uno 0-0 contro una squadra di Zeman ci può anche stare. Ma farne due su due partite è probabilmente un record. E' quello che è successo alla Cremonese in questo campionato: 0-0 allo Zini e 0-0 oggi pomeriggio a Pescara.

Di Zemanlandia rimangono solo i ricordi, oggi questa favola è invecchiata come il suo padrone. Il calcio è cambiato, la regola del fare un gol in più dell'avversario non funziona più. Così fra Pescara e Cremonese ne è uscito uno scontro agonisticamente valido ma privo delle emozioni che possono regalare solamente quei palloni che gonfiano la rete. Un punto comunque che va bene perchè riporta la Cremonese all'interno della zona playoff, all'ottavo e ultimo posto disponibile per giocarsi gli spareggi di maggio. Un risultato che prolunga l'imbattibilità della squadra di Tesser in trasferta, sconfitta solo due volte (Parma e Bari), l'ultima delle quali alla quinta giornata di andata.

Squadra compatta, capace di ripartire in contropiede, brava a fare le triangolazioni. Ma in grande difficoltà quando deve calciare verso la porta avversaria. Le attenuanti non mancano. Mokulu perso per tutta la stagione. Brighenti infortunato, Gomez fermo per un risentimento muscolare, Paulinho in panchina solo per onor di firma, Scamacca tornato solo il giorno prima dalla trasferta con la nazionale (dove fra l'altro ha segnato il momentaneo gol del pareggio contro la Francia). Tutto in questo periodo, che notoriamente è quello di maggior difficoltà (l'anno scorso fu uguale) della squadra. Anche a Pescara la Cremonese è sembrata quella del 'vorrei ma non posso'. Perchè le occasioni non sono mancate, ma sono state sfruttate non al meglio. Di Fiorillo ricordiamo un paio di parate, gli altri tiri sono finiti lontani dallo specchio della porta oppure sugli stinchi dei difensori. Il Pescara comunque non è stato a guardare. Ujkani ha salvato almeno tre volte la sua porta. Segno di un equilibrio che ci porta a dire che stavolta il risultato è giusto. E ad aggiungere che stavolta non possiamo nemmento tirare in ballo l'arbitro. Baroni di Firenze è stato bravo, al contrario della direzione di gara di Chiavari quando non vide il gol del pareggio dell'Entella viziato da un fallo di mano.

Da sottolineare nella Cremo la buona prova del difensore Marconi (che sarà squalificato) sempre bravo a farsi trovare pronto pur non giocando molto. Piccolo e Castrovilli hanno sbagliato molto ma sono anche stati gli unici capaci di inventare qualcosa. Rimane negli occhi quella rovesciata dal limite dell'area di Cavion finita alta di un soffio. Se il pallone fosse entrato ci saremmo ritrovati di colpo nella favola di Zemanlandia.

800 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online