Venerdì, 12 agosto 2022 - ore 23.28

Crocifisso:La Grande Chambre, “la sentenza definitiva”

| Scritto da Redazione
Crocifisso:La Grande Chambre, “la sentenza definitiva”

L'esposizione del crocifisso non costituisce violazione della Convenzione, Riflessioni sulla (poco) convincente posizione della Corte dei diritti dell'Uomo  di Gabriele Pazzaglia, inviato a Strasburgo
La Grande Chambre, “la sentenza definitiva”
18 marzo 2011, ore 15. II Presidente della Corte Europea, il francese Jean-Paul Costa, accompagnato da un altro giudice, entra nell'aula della Grande Chambre per la lettura della sentenza. I posti riservati al pubblico sono quasi tutti pieni. Persone di varie nazionalità, giuri sti, studenti, giornalisti, ovviamente qualche prete, aspettano in silenzio la lettura di una sentenza che probabilmente farà storia. Io sono insieme ad alcuni amici sperando, lo dico francamente, in una sentenza diversa da quella che, in pochi, rapidi minuti, il Presidente legge. La decisione è ribaltata. Ciò che la seconda sezione aveva giudicato all'unanimità (7 giudici su 7) lascia il posto ad una decisione presa per 15 giudici contro 2. Ci guardiamo, lo sguardo dice tutto. Il presidente toglie la seduta, le telecamere e i microfoni sfliano all'indirizzo delle parti e del prete (evidentemente “l'emissario” del Vaticano) presente tra il pubblico....LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO
clicca qui:  http://www.democrazialegalita.it/gabrieleP/gabriele_sentenza_strasburgo=20_marzo_2011.htm

2244 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria