Martedì, 17 luglio 2018 - ore 04.18

Dopo l'incidente Alternanza scuola-lavoro, Flc Cgil Toscana, serve un ripensamento

Incidente durante l’Alternanza scuola lavoro per uno studente di 17 anni a Montemurlo (Prato), presso un'officina meccanica.

| Scritto da Redazione
Dopo l'incidente Alternanza scuola-lavoro, Flc Cgil Toscana, serve un ripensamento

Dopo l'incidente Alternanza scuola-lavoro, Flc Cgil Toscana, serve un ripensamento

Incidente durante l’Alternanza scuola lavoro per uno studente di 17 anni a Montemurlo (Prato), presso un'officina meccanica.

"È solo l'ultimo di una non isolata casistica di infortuni sul lavoro avvenuti durante i percorsi di alternanza - commenta Daniele Monticelli, segretario generale Flc Cgil Toscana - Questi gravi episodi ripropongono con straordinaria quanto disperata evidenza la necessità di rivedere profondamente i meccanismi di attuazione della delega sull'Alternanza, che ribadiamo non può essere paragonata in nessun modo ad una esperienza di lavoro, ma nemmeno allo stage e all'apprendistato".

Per Monticelli serve sicuramente una maggiore attenzione ed un particolare rispetto delle regole e garanzie di sicurezza quando ci si trova ad operare con ragazzi di quell'età: "Serve sopratutto una diversa governance ed un profondo ripensamento delle Istituzioni competenti (a cominciare dal Miur, ma anche la Regione Toscana) sui percorsi, i compiti e le prerogative dell'Asl che restituisca piena autonomia organizzativa e gestionale dei tempi e delle modalità alle Istituzioni Scolastiche e abbandoni ogni velleità di obbligatorietà imposta. Solo così possiamo sperare di favorire una cultura del Lavoro ed una Formazione che non venga mai fraintesa con lo sfruttamento e l'accettazione della precarietà; e non stare ad aspettare il prossimo incidente".

Fonte rassegna sindacale

195 visite

Articoli correlati