Venerdì, 22 gennaio 2021 - ore 10.24

Dopo lo screening di massa, revocato il lockdown totale in Alto Adige

L’Alto Adige ha deciso di revocare il lockdown totale: dopo lo screening di massa è emerso che i dati epidemiologici sono in miglioramento.

| Scritto da Redazione
Dopo lo screening di massa, revocato il lockdown totale in Alto Adige

Lo screening di massa in Alto Adige ha portato a individuare 3.400 asintomatici che sono stati isolati e, di conseguenza, è stata presa la decisione di revocare il lockdown totale che era stato dichiarato qualche giorno fa e che prevedeva misure anche più stringenti di quelle previste per le zone rosse.

Il governatore Arno Kompatscher ha comunicato: 

Lunedì 30 novembre riaprono negozi, mercati, parrucchieri ed estetisti. Riprende la didattica in presenza per la prima media.

Poi ha aggiunto che dal 4 dicembre apriranno tutte le scuole, i bar e i ristoranti. Dallo screening è emerso che i dati epidemiologici sono in miglioramento e dunque si può procedere con le riaperture, particolarmente attese in vista del periodo natalizio.

In Alto Adige era stato prima dichiarato un semi-lockdown fino al 22 novembre, poi Bolzano e altri undici comuni sono stati dichiarati “zone rosse” dal 5 novembre e nel frattempo l’azienda sanitaria ha chiesto ai cittadini di recarsi in pronto soccorso solo se in pericolo di vita.

Il 20 novembre sono cominciati i test di massa che sono andati avanti fino a domenica: sono state esaminate 343.227 persone, ossia il 63,9% della popolazione locale, in quasi 200 presidi organizzati in tutti i comuni, anche presso i seggi elettorali.

238 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria