Mercoledì, 15 luglio 2020 - ore 19.37

Dotare i sordomuti di un FAX SOS 111

| Scritto da Redazione
Dotare i sordomuti di un FAX SOS 111

Dotare i sordomuti di un FAX SOS 111
Il Cantiere dell'Ulivo scrive al centro sinistra
Alla c.a.
on Pierluigi Bersani
on. Antonio Di Pietro
presidente Nichi Vendola
on. Luciano Pizzetti
sen. Cinzia Fontana
consigliere Agostino Alloni
dr. Titta Magnoli
Commissario locale IDV
dr. Gabriele Piazzoni
consigliere Maura Ruggeri
consigliere Giancarlo Schifano
consigliere Andrea Virgilio
consigliere Clarita Milesi
Il riuscitissimo incontro organizzato il 31 maggio scorso dal Cantiere dell'Ulivo di Cremona, alla presenza di una sala eventi del Comune gremitissima, per discutere dei risultati elettorali è stato aperto dall'intervento estemporaneo ma significativo del cavalier Attilio Zanazzi, sordomuto, che da anni conduce una battaglia giusta e condivisibile: dotare i cittadini sordomuti di un FAX SOS 111.

Il 90 per cento dei sordomuti italiani purtroppo non sa scrivere e non è capace di usare i dispositivi telefonici per sordi (Dts) che sono stati dati loro in dotazione gratuita.

Il 'FAX SOS 111' sarebbe corredato da un foglio prestampato con indicati i diversi destinatari della richiesta di aiuto: polizia, carabinieri, vigili del fuoco e pronto soccorso. Basterebbe una crocetta sulla casella relativa per far scattare i soccorsi.

Si tratta di una richiesta più che legittima, ma Telecom ha sempre risposto che 'l'idea è interessante, ma la proposta dovrà essere vagliata nelle sedi opportune perché l'avvio del servizio implica il coinvolgimento di varie istituzioni'. Mentre il ministero dice che 'non è abilitato a decidere se il servizio fax sos possa rientrare tra quelli di pubblica utilità ed emergenza'. E tutto tace.

Il Cantiere dell'Ulivo di Cremona non ha potere di intervento né decisionale. Però ha preso l'iniziativa di sostenere la battaglia del cav. Zanazzi cercando di coinvolgere sul tema i propri referenti politici.

Abbiamo perciò deciso di inviare questa nota ai segretari nazionali del PD, Bersani, di SEL, Vendola, e di IDV, Di Pietro ed ai responsabili politici locali di questi partiti. Ed abbiamo coinvolto nello stesso modo i parlamentari locali del centrosinistra, il consigliere regionale ed i capigruppo in Consiglio provinciale ed in Consiglio comunale. Siano loro, con gli strumenti che hanno a disposizione, a farsi carico del problema per cercare di dargli una soluzione.

Con vive cordialità

Deo Fogliazza per Associazione Cantiere dell'Ulivo - Cremona

2039 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria