Lunedì, 24 gennaio 2022 - ore 01.22

Fiere di Cremona Venti delegazioni di buyers da cinque continenti

Dall’Iran all’Australia passando per l'Argentina e le Repubbliche ex Sovietiche La manifestazione consolida la propria vocazione internazionale: le relazioni intessute da CremonaFiere a livello mondiale si traducono in concrete opportunità di business per le aziende della filiera agro-zootecnica italiana

| Scritto da Redazione
Fiere di Cremona Venti delegazioni di buyers da cinque continenti

Fiere di Cremona Venti delegazioni di buyers da cinque continenti

Dall’Iran all’Australia passando per l'Argentina e le Repubbliche ex Sovietiche La manifestazione consolida la propria vocazione internazionale:  le relazioni intessute da CremonaFiere a livello mondiale si traducono in concrete opportunità di business per le aziende della filiera agro-zootecnica italiana

L'edizione 2016 delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona conferma e consolida il respiro globale della manifestazione: a CremonaFiere dal 26 al 29 ottobre sono attese venti delegazioni di buyers professionali provenienti dai cinque continenti. Proprio la vocazione internazionale è valsa all'evento fieristico cremonese – il più importante del settore in Italia e tra i primi tre al mondo – l'importante riconoscimento del Ministero per lo Sviluppo Economico, che ha inserito le Fiere Zootecniche nel novero delle trenta fiere internazionali che in Italia svolgono il ruolo di “ambasciatore del Made in Italy” nel mondo.

Tra gli operatori zootecnici che saranno presenti a Cremona figurano specialisti di diversi Paesi del Centro e Nord Europa, di tre Repubbliche del Caucaso ex sovietico (Azerbaijan, Kazakhstan e Georgia), di Paesi che si affacciano sul Mediterraneo (dalla Turchia al Marocco) ... Altri imprenditori, tecnici ed esperti dell'agro-zootecnia sono in arrivo da Argentina, Francia, Uzbekistan, Norvegia e da altri Paesi grazie alle relazioni internazionali sviluppate da CremonaFiere in anni recenti attraverso un'attività mirata di promozione all'estero del modello zootecnico italiano.

Le azioni di co-marketing messe in atto hanno l'obiettivo di offrire nuovi sbocchi – oggi di fondamentale importanza – alle aziende produttrici nazionali che trovano nei mercati esteri l'unica efficace alternativa alle difficoltà che il mercato interno sta evidenziando da anni. In questa prospettiva si è rivelata particolarmente efficace la missione condotta da CremonaFiere in Iran la scorsa primavera con il coinvolgimento di alcune aziende espositrici. L'iniziativa si è tradotta in una concreta occasione di business: proprio a seguito della missione d'affari a Teheran due delegazioni di buyers del comparto zootecnico iraniano hanno deciso di partecipare alle Fiere Zootecniche di Cremona alla ricerca di prodotti e di know how. Presente in fiera anche l'Australia, con una "Country presentation" dedicata che sarà focalizzata a far conoscere i risultati della ricerca e le prospettive di business agro-zootecnico in quella parte del mondo.

CremonaFiere rafforza così il proprio ruolo di partner propositivo e attivo al fianco delle aziende della filiera agro-zootecnica. Perché la prestigiosa vetrina delle Fiere Zootecniche non si limita alle quattro giornate di manifestazione, ma si prolunga nell'arco dell'intero anno attraverso una serie di iniziative che vedono la società fieristica operare insieme alle imprese investendo risorse e condividendo progetti per aprirsi ai nuovi mercati. 

1349 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online