Mercoledì, 19 settembre 2018 - ore 20.53

Finalmente lo sbarco dei migranti dalla Diciotti Chi ha Vinto? Di Gian Carlo Storti

Insomma in questa tornata non ha vinto Salvini ma ,di nuovo, la pratica dell’accoglienza del popolo italiano e di una sua comunità importante come quella cattolica.

| Scritto da Redazione
Finalmente lo sbarco dei migranti dalla Diciotti Chi ha Vinto? Di Gian Carlo Storti

Finalmente lo sbarco dei migranti dalla Diciotti Chi ha Vinto? Di Gian Carlo Storti

Insomma in questa tornata non ha vinto Salvini  ma ,di nuovo, la pratica dell’accoglienza del popolo italiano e di una sua comunità importante come quella cattolica.

E’ d’obbligo costruire un fronte politico che ribalti l’attuale situazione evitando che questi razzisti portino l’italia allo sfascio. Anche il mondo laico si deve fortemente mobilitare con l’uso di antichi strumenti ( vedi manifestazioni) ma anche costruendo nuove reti di accoglienza e di integrazione.

 Ieri notte ho seguito da vaie TV la cronaca dello sbarco (finalmente) dei migranti dalla Diciotti.

Mi ha colpito la convergenza di due direttori di giornali. Precisamente di Maurizio Molinari (della Stampa) e  di Pietro Senaldi  (di Libero). Entrambi dell’avvenimento Diciotti, con argomentazioni simili, sostenevano che l’unico vincitore era Salvini che ha imposto la sua linea.

Non sono d’accordo con questa lettura  che si  fa di Salvini , il salvatore degli interessi degli italiani contro un’Europa sorda ai richiami del nostro paese.

Ho anche sentito alcuni passaggi del suo discorso… davvero demenziale sul popolo , sui magistrati e sull’Europa. Così non si va da nessuna parte.

Alcune riflessioni.

Le impuntature di Salvini hanno  isolato l’Italia in Europa. Credo che  sempre di più punti all’uscita del nostro  paese dall’euro e dall’Europa ed è pronto ad una campagna elettorale che abbia al centro questo argomento. Sarà così? Bisogna lavorare per bloccare questa sciagurata ipotesi che aggraverà il problemi italiani. Lui chiama all’appello il popolo noi dobbiamo costruire una vasta alleanza popolare che offra al paese una alternativa a questa deriva.

Torno ai migranti.

I migranti della Diciotti saranno  accolti dall’Albania ( una ventina), dall’Irlanda ( una  trentina) ed un centinaio dalla CEI ( le strutture cattoliche che fanno capo ai vescovi italiani).

Va dato atto alla CEI ed al Vaticano ( che  ha lavorato sull’Irlanda)  di essersi mossi con intelligenza  e determinazione facendo così vincere la logica dell’accoglienza e non del rifiuto.

Certo alcuni diranno che la maggior parte di questi profughi è di religione cattolica ma questo Papa si è sempre battuto per accogliere i migranti di tutte le confessioni religiose .  Salvini , accecato dalle sue visioni razziste e contro l’accoglienza, ha fatto di tutto per impedire lo sbarco portando ad estreme conseguenze la questione . Così non è stato.

Bene ha fatto la procura di Agrigento ad aprire un procedimento che probabilmente non avrà esisto  ma che è significativo per il problema che apre e che cioè anche un ministro deve applicare la legge.

Resta il dato politico di come sconfiggere questa linea del governo  giallo-verde a trazione Lega.

Il M5S sembra incapace di ‘governare’ Salvini . Già ora sta pagando come credibilità e credo che altri nodi verranno al pettine.

 

 

1205 visite

Articoli correlati