Martedì, 18 gennaio 2022 - ore 22.31

GIAPPONE - Staminali umane migliorano Parkinson in scimmie

| Scritto da Redazione
GIAPPONE - Staminali umane migliorano Parkinson in scimmie

Le scimmie affette dal morbo di Parkinson mostrano dei forti miglioramenti dopo l'impianto di cellule staminali umane nei loro cervelli: è quanto risulta da una ricerca dell'università giapponese di Kyoto, che hanno condotto un esperimento unico al mondo.
Le quattro scimmie oggetto dell'esperimento manifestavano sintomi quali un tremito incontrollabile. Dopo tre mesi dall'impianto anno iniziato a mostrare miglioramenti nel controllo motorio e dopo sei mesi erano in grado di camminare fuori dalle loro gabbie.
La malattia - o meglio i sintomi - è causata dalla diminuzione della produzione di dopamina da parte dei neurotrasmettitori: dopo l'impianto il 35% delle cellule staminali si era sviluppata in un neurone sano, e dopo un anno il 10% di tali cellule era ancora viva; l'obbiettivo è quello di aumentare tale tasso di sopravvivenza al 70% evitando l'insorgere di tumori

fonte: aduc

1425 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria