Lunedì, 30 gennaio 2023 - ore 13.15

Gravi ritardi nomine dei docenti. A Cremona è regnato il caos | Marco degli Angeli (M5S)

I sindacati e i singoli docenti hanno inviato ulteriori segnalazioni per correggerle.

| Scritto da Redazione
Gravi ritardi  nomine dei docenti. A Cremona è regnato il caos | Marco degli Angeli (M5S)

Gravi ritardi per le nomine dei docenti. A Cremona è regnato il caos.| Marco degli Angeli

Cosa è successo? Gli uffici scolastici territoriali hanno tutte le informazioni per compiere le nomine dei docenti da graduatorie provinciali dal 16 agosto scorso, termine ultimo per i docenti di indicare le loro preferenze di scuole.

 Purtroppo il 2 agosto gli uffici avevano emanato le graduatorie con i punteggi, piene di errori, e a causa delle migliaia di istanze di riesame 

 C'era chi si ritrovava con due anni di insegnamento persi; chi ha titoli che non ha mai avuto o chi ha un punteggio fermo a quattro anni fa e non solo.

Dopo il riesame gli uffici hanno ripubblicato le graduatorie il giorno 30 agosto. 

 Paradossalmente anche con quella ripubblicazione c'erano ancora errori e qualcuno addirittura non si vedeva più inserito in graduatoria, senza sapere perché.

I sindacati e i singoli docenti hanno inviato ulteriori segnalazioni per correggerle.

Nella giornata di venerdì 9 settembre  l'ufficio scolastico territoriale di Cremona ha dato indicazione ai sindacati che entro sera sarebbero state effettuate tutte le nomine dei docenti da GPS. 

I Sindacati hanno comunicato pubblicamente la cosa. Alle 20.40 appare sul sito questo avviso (vedi sotto).

Pretestuoso e senza spiegazione.

 "Si comunica che questo Ufficio, pur avendo completato in data odierna tutte le operazioni necessarie per 

le nomine da GPS, valevoli per il biennio 2022-23/2023-24, non ha potuto procedere alla pubblicazione 

del relativo bollettino, a causa di un grave problema tecnico che il gestore informatico ministeriale non è 

riuscito a risolvere.

L’Ufficio rimane in attesa di indicazioni specifiche da parte del gestore per la risoluzione tempestiva e 

definitiva del problema."

Ad oggi infatti sono in organico solo gli insegnanti di ruolo.

Il risultato, ad oggi, è che molte scuole faranno fatica a riaprire lunedì, a causa decine e decine di insegnanti mancanti, ed è anche ipotizzabile che dopo la pubblicazione potrebbero esserci ricorsi al Tar da parte di qualche docente.

 Le promesse più volte ripetute dal Ministro Bianchi, a quanto pare, (nonostante la sua ripetuta rassicurazione) non sono quindi state rispettate, e la confusione negli uffici scolastici territoriali regna sovrana.

 A pagarne le spese saranno come al solito i docenti che sapranno in ritardo la loro destinazione, e gli studenti che inizieranno l'anno scolastico a singhiozzo.

 Sarebbe importante capire cosa sia successo, i motivi di così tanti errori e rettifiche. La sensazione è che tutto sia stato fatto di corsa e alla rinfusa. 

Qualcuno ci spiegherà cosa è successo e cosa si farà per evitare di trovarci anche il prossimo anno in questa situazione ?

 Marco Degli Angeli

Consigliere Regionale M5S Lombardia

 

437 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online