Domenica, 15 dicembre 2019 - ore 00.13

GRAZIE SINISTRA in Festa E’ STATA BELLISSIMA, partecipata e vissuta intensamente di Sante Gerelli (Gussola)

Certamente chiudere la festa con nelle orecchie le canzoni di Michele è diverso dal chiuderla con il tintinnio della pioggia e con un’aria fastidiosa che la scambi per vento.

| Scritto da Redazione
GRAZIE SINISTRA in Festa E’ STATA BELLISSIMA, partecipata e vissuta intensamente di  Sante Gerelli (Gussola) GRAZIE SINISTRA in Festa E’ STATA BELLISSIMA, partecipata e vissuta intensamente di  Sante Gerelli (Gussola) GRAZIE SINISTRA in Festa E’ STATA BELLISSIMA, partecipata e vissuta intensamente di  Sante Gerelli (Gussola) GRAZIE SINISTRA in Festa E’ STATA BELLISSIMA, partecipata e vissuta intensamente di  Sante Gerelli (Gussola)

GRAZIE SINISTRA in Festa E’ STATA BELLISSIMA, partecipata e vissuta intensamente di  Sante Gerelli (Gussola)

Certamente chiudere  la festa con nelle orecchie le canzoni di Michele è diverso dal chiuderla con il tintinnio della pioggia e con un’aria fastidiosa che la scambi per vento.

Ma alla fine , questo è solo un intermezzo del mese che alcuni di noi hanno  vissuto in questo parco.

-Non ci ha fatto paura la burocrazia  che a volte ti taglia le gambe e ti fa desistere.

-Non ci hanno messo in  difficoltà le continue spese da sostenere per cavilli che sembrano inventati ad arte e di pari passo i costi economici per soddisfare tali richieste .

LIBERTA’ è PARTECIPAZIONE diceva una vecchia canzone di Giorgio Gaber, a me molto cara.

Queste due parole rappresentano il senso della vita, lo tocchiamo nella nostra associazione con mano ogni giorno, se PARTECIPANDO conosci, diventi anche LIBERO nella mente e nelle decisioni.

LA FESTA E’ STATA BELLISSIMA, partecipata e vissuta intensamente.

Spesso in politica ci riempiamo la bocca con la parola GIOVANI, un richiamo che si tramanda da generazione a generazione, molto spesso senza dargli un senso, sentiamo spesso  uscire dalle nostre discussioni “ mancano i giovani” come se questo fosse un piccolo problema, ne siamo consapevoli , ma vediamo che ultimamente alcuni di questi si avvicinano e con la loro presenza, sollevano un poco di lavoro a chi tira la carretta da anni  , senza avere la presunzione di dire e di fare “ora tiriamo i remi in barca”

LE ORCHESTRE che hanno calcato il nostro palco sono state tutte delle signore orchestre, e su questo dobbiamo ringraziare FAUSTO TENCA, su questo tema però dobbiamo avere molta attenzione nel rapporto costi e ricavi.

Finalmente abbiamo la PISTA DA BALLO in legno, non è stata una scelta facile da compiere, sia economico che di impegno lavorativo ( questo eseguito in buona parte da tre compagne), dimostrata dal fatto che la sua realizzazione è stata effettuata nei giorni che precedevano l’inizio della festa, come dicevo il costo non è stato indolore, ma chi balla è contento e ci ringrazia, ( bello vedere la pista dopo anni e anni piena di gente che balla e si diverte, ma il bussolotto posizionato all’ingresso della festa non ha notato aumenti di rilievo, anzi è quasi lineare agli altri anni, insomma quasi piatto.

Parecchi ci dicono FATE PAGARE L’INGRESSO come fanno in tutte le feste, ma non sarebbe più facile e coerente offrire qualche piccolo riconoscimento senza l’obbligo del biglietto? Considerazioni che andremo a fare nel corso di questo anno per dare soluzione a questo problema.

Un grande GRAZIE lo dobbiamo anche alla stampa informativa, sempre presente con i suoi articoli, sempre attenta a quello che avveniva giornalmente.

Ad un certo punto abbiamo avuto la sensazione che l’informazione ci prendesse per mano e ci accompagnasse nel cammino della festa. GRAZIE per avere fatto conoscere ai tanti la nostra piccola realtà. GRAZIE soprattutto alle donne ( tante) , agli uomini, ai giovani . GRAZIE a tutti noi che abbiamo creduto in un progetto, e che il deludente voto del 4 marzo non ci ha fatto chiudere in casa.

GUARDARE AVANTI CON GLI OCCHI SGOMBRI DALL’INDIFFERENZA ma con lo sguardo rivolto al domani e al futuro. LA FATICA  è tanta, ma si lavora e si decide assieme e questo la rende meno dura.

Certamente come le ciambelle non tutte riescono con il buco, ma se il lievito è buono aiuta, e il nostro è veramente buono, fatto di passione di idee e di impegno.

GRAZIE ANCORA E ARRIVEDERCI ALLA FESTA DEL 2019  DAL 6 AL 15 LUGLIO.  

Gerelli Sante (Gussola)

 

 

 

592 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online