Martedì, 07 dicembre 2021 - ore 15.21

I quaderni delle bambine di Maria Rita Parsi| Recensione Miriam Ballerini

Parla di un argomento che, probabilmente, è l'argomento più difficile da trattare in assoluto: la violenza contro i minori

| Scritto da Redazione
I quaderni delle bambine di Maria Rita Parsi| Recensione Miriam Ballerini

I quaderni delle bambine di Maria Rita Parsi| Recensione Miriam Ballerini

Un libro datato ma, come si dice, che non ha scadenza.

Parla di un argomento che, probabilmente, è l'argomento più difficile da trattare in assoluto: la violenza contro i minori.

Non lo fa attraverso un trattato di psicologia, ma bensì tramite le parole delle bambine stesse, delle vittime.

E, soprattutto, lo fa rispettando chi ha subito, ma anche chi ha commesso questa azione assolutamente riprovevole, ma, molto spesso, causata da motivazioni che ai più non è dato conoscere.

Maria Rita Parsi è una psicoterapeuta e, al tempo dell'uscita di questo saggio, raccolse, fra molte, venticinque storie raccontate da bambine la cui età era fra gli otto e i tredici anni.

“Sono le parole e i pensieri del mondo dell'infanzia destinati al mondo degli adulti pedofili e incestuosi: quelli che praticano pedofilia e incesto o quelli che si limitano a fantasticarci sopra. Non vogliono essere un atto di accusa, ma semmai rendere conto dei sentimenti (di pietà, comprensione, sofferenza, colpa, paura, desiderio, eccitazione, partecipazione, stupore, rabbia) con i quali le bambine, vittime di manipolazioni, abusi, violenze e altro affrontano il rapporto con adulti ammalati nella fantasia”.

Troppo spesso, chi ascolta queste storie, magari sciorinate di sfuggita in un telegiornale, ha come prima reazione l'odio, la presa di assoluta distanza da queste vicende e, in particolar modo, da chi le commette.

Questo saggio è scritto per comprendere cosa accade nella mente dell'adulto, e soprattutto in quello dei bambini. Cosa comporta loro questo carico, i sensi di colpa che spesso ne derivano. Non per tutti la reazione è la stessa, ma in tutti si verifica un cambiamento. In tutti rimangono le ferite e le cicatrici di quel terribile vissuto. Ci sono dei segnali destinati al mondo dei genitori che, spesso, ignorano quanto sta accadendo al proprio figlio.

Più doloroso è quando sono gli stessi genitori a compiere queste violenze, oppure, in alcuni casi estremi, quando sono loro stessi a spingere i figli in tale direzione.

Maria Rita Parsi ha il grande dono di farci addentrare con rispetto in queste storie che sono piene di cocci, eppure, credetemi, non arriviamo a calpestarne nessuno.

Il suo è un modo di porci le storie pieno di delicatezza e comprensione.

Ogni vicenda ha un incipit in cui viene descritta la situazione della bambina, l'età che ha ora e l'età in cui le è accaduto il fatto.

Ci sono poi delle pagine di diario scritte dalla bambina, oppure raccontate a voce. A volte dei disegni che, con la mano ingenua dell'infanzia, rendono visibile quanto sta loro accadendo.

La Parsi, durante la terapia, chiede loro di descrivere una fiaba preferita nella quale loro si riconoscono. Infine, poche righe come nota finale in cui la psicoterapeuta scrive il suo parere.

Molto importante è anche l'analisi dei sogni che fanno queste bambine, dove, con analisi freudiana, si cerca di interpretare le fasi vissute e che stanno vivendo.

Ogni storia è una storia a sé: ci sono bambini che si chiudono, quasi cercassero dentro di loro un rifugio dove non venire raggiunti.

Altri che ripropongono quanto stanno subendo, mettendo in scena coi genitori, o con gli amici, l'abuso.

Altri ancora cambiano il proprio comportamento, diventano rabbiosi, indomiti.

Un libro da leggere, per noi che vogliamo capire; per chi ha bisogno di una spiegazione che non sia solo odio e ribrezzo verso situazioni che non capisce. Per chi voglia imparare a riconoscere dei segnali che, altrimenti, potrebbero passare inosservati.

E, soprattutto, a me ha fatto molto piacere vedere come molte di loro ce l'abbiano fatta: a crescere e a lasciarsi alle spalle il male. Come abbiano saputo andare oltre e vivere, di fatto vincendo sulla violenza.

© Miriam Ballerini

 

fonte: "I quaderni delle bambine" di Maria Rita Parsi: testimonianze infantili sugli abusi sessuali degli adulti - OUBLIETTE MAGAZINE

I QUADERNI DELLE BAMBINE di Maria Rita Parsi –testimonianze infantili sugli abusi sessuali degli adulti _

© 1990 Arnoldo Mondadori

ISBN 8804331844  € 8,00 Pag. 309

 

191 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online