Mercoledì, 13 novembre 2019 - ore 21.35

Il Comune di Luino (VA) assume 16 nuovi dipendenti

Il Sindaco Pellicini: "Grande opportunità per i nostri giovani"

| Scritto da Redazione
Il Comune di Luino (VA) assume 16 nuovi dipendenti

"A causa di diversi pensionamenti, dovuti anche all'entrata in vigore di "quota 100", e a mobilità di personale, il Comune di Luino intende implementare il proprio assetto organico ed ha bandito concorsi per l'assunzione di ben 16 nuovi dipendenti. - dichiara il Sindaco Andrea Pellicini - Ritengo che questa sia una grande opportunità per i giovani del nostro territorio e per il nostro Ente che necessita di nuove energie e professionalità. In Italia la Pubblica Amministrazione per troppo tempo è rimasta ingessata, non permettendo a diverse generazioni di entrare a farvi parte, con la conseguenza di un invecchiamento generale della medesima. Oggi abbiamo la possibilità di introdurre nel nostro organico giovani preparati e portatori di conoscenze tecnologiche avanzate".

Il Comune di Luino sta effettuando concorsi pubblici per selezionare 16 figure professionali da inserire in organico a tempo pieno e indeterminato. Tre professionalità verranno già individuate nelle prossime due settimane (infatti, il 5 e il 12 settembre p.v. si svolgeranno, rispettivamente, le prove scritte ed orali per il reclutamento di Istruttori Direttivi Tecnici), mentre, come da informazione pubblicata sul sito internet, (http://www.comune.luino.va.it/), sono stati indetti i seguenti concorsi pubblici per esami:

  • - n. 3 posti di Agente di Polizia Locale, di cui n. 1 posto riservato a volontario delle Forze Armate;
  • - n. 10 posti di Istruttore Amministrativo/Contabile suddivisi nel triennio 2019-2021 (n. 7 per l'anno 2019, n. 2 per l'anno 2020, n. 1 per l'anno 2021), di cui n. 3 posti riservati a volontario delle Forze Armate.

La domanda di partecipazione ai suddetti concorsi redatta in carta libera, sottoscritta dal candidato a pena di nullità (ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. n. 445/2000 la firma non dovrà essere autenticata) ed indirizzata al Comune di Luino – Ufficio Personale – Piazza Crivelli Serbelloni n. 1 - 21016 LUINO (VA), dovrà essere presentata ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12.00 del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione dell'estratto dell'avviso dei bandi nella Gazzetta Ufficiale – Serie Speciale Concorsi (non ancora avvenuta) con una delle seguenti modalità:

  • - a mano, direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Luino negli orari di apertura al pubblico;
  • - trasmessa a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento all’indirizzo sopra indicato;
  • - a mezzo posta elettronica certificata (P.E.C.), unicamente per i candidati in possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata personale, al seguente indirizzo: comune.luino@legalmail.it. L’invio della domanda attraverso la posta elettronica certificata (P.E.C.) personale assolve all’obbligo della firma, purché sia allegata copia in formato PDF del documento d’identità personale in corso di validità.

Pena nullità, tutti i documenti allegati dovranno essere inviati obbligatoriamente in formato PDF. La busta contenente la domanda di partecipazione dovrà riportare, a seconda del concorso per cui s’intende partecipare, la dizione: “ CONTIENE DOMANDA DI CONCORSO PUBBLICO PER N. 3 POSTI DI ”AGENTE DI POLIZIA LOCALE”- CAT. C/1 ” oppure “CONTIENE DOMANDA DI CONCORSO PUBBLICO PER N. 10 POSTI DI ISTRUTTORE AMMINSTRATIVO/CONTABILE - CAT. C/1”.

Si precisa che non saranno prese in considerazione domande inviate con modalità diverse da quelle sopra indicate o pervenute in data successiva al termine sopra indicato. L’Amministrazione non si assume alcuna responsabilità per il mancato o tardivo recapito della domanda imputabile a disguidi tecnici, a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore, indipendentemente dalla modalità prescelta per la presentazione della domanda stessa.

Ai sensi del D.P.R. n. 642/1972 e successive modifiche e integrazioni, per le domande di partecipazione a pubblici concorsi di reclutamento di personale e per i documenti da allegare alle domande stesse, l'imposta di bollo non è dovuta. E’ in facoltà dell'Amministrazione chiedere la regolarizzazione del contenuto della domanda e dei documenti già pervenuti, nel caso in cui si tratti di effettuare correzioni od integrazioni per sanare l'imperfetta redazione e/o l'ambiguità delle dichiarazioni rese.

323 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online