Domenica, 17 novembre 2019 - ore 15.45

IL FUTURO GOVERNO INVESTA IN MODO RISOLUTO NELL’INFANZIA | Investing in Children

La rete “Investing in Children” pone le priorità per rilanciare il futuro del Paese a partire dai bambini e dai ragazzi, veri protagonisti della società di oggi e di domani e propone quattro specifiche forme di investimento.

| Scritto da Redazione
IL FUTURO GOVERNO  INVESTA IN MODO RISOLUTO NELL’INFANZIA | Investing in Children

IL FUTURO GOVERNO  INVESTA IN MODO RISOLUTO NELL’INFANZIA | Investing in Children

La rete “Investing in Children” pone le priorità per rilanciare il futuro del Paese a partire dai bambini e dai ragazzi, veri protagonisti della società di oggi e di domani e propone quattro specifiche forme di investimento.

La nascita del nuovo Governo Conte è un’occasione importante per ridare al nostro Paese una direzione che costruisca futuro, focalizzandosi su una migliore definizione di benessere e ponendo al centro il presente e il futuro di bambini e ragazzi. È partendo da un nuovo e deciso investimento sull’infanzia e l’adolescenza che il nuovo umanesimo e lo sviluppo auspicati dal premier incaricato potranno effettivamente prendere forma.

“Serve oggi un nuovo paradigma politico, che rimetta al centro l’infanzia, in particolare le fasce più vulnerabili che vivono in povertà ed esclusione sociale, ripensando le misure e allocando risorse significative a supporto di obiettivi concreti di inclusione” dichiara Ivano Abbruzzi presidente di Fondazione L’Albero della Vita e portavoce di Investing in Children. “È compito della politica e delle istituzioni nazionali, regionali e locali dare un nuovo segnale, dimostrare di comprendere la crucialità dell’infanzia per il nostro Paese, stanziare risorse rilevanti e far convergere le migliori metodologie e soluzioni a per tutelare e promuovere diritti, inclusione e sviluppo per tutte le bambine e i bambini”.

L’infanzia infatti vive a partire dal 2008 una condizione di enorme sofferenza, legata alla crescita della povertà che ha colpito i bambini molto più degli adulti e degli anziani: negli ultimi 3 anni il fenomeno riguarda oltre 1 milione e 200 mila minorenni che vivono in povertà assoluta nel nostro Paese. Vista attraverso la lente dei diritti delle persone in età minore, la povertà infantile è riconosciuta come un fenomeno multidimensionale che ricomprende diverse forme di deprivazione e si traduce nel mancato accesso dei bambini a opportunità importanti per la loro crescita

Nonostante alcuni interventi specifici nati nelle più recenti legislature che hanno avuto impatto sui diritti e sulle opportunità di bambini ed adolescenti, le ultime misure a favore dei diritti dell’infanzia che hanno dato un reale impulso ad un quadro più generale sono ormai della fine degli anni novanta: ci riferimento chiaramente alla legge n. 285/1997 (Disposizioni per la promozione di diritti e di opportunità per l'infanzia e l'adolescenza), alla successiva legge n. 41/1997 (Istituzione della Commissione parlamentare per l'infanzia e dell'Osservatorio nazionale per l'infanzia).

[leggi tutto]

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

191 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online