Venerdì, 20 maggio 2022 - ore 12.27

Il Po, il porto, il canale navigabile Cremona-Milano

E’ proprio vero che il nostro paese, puntando sul trasporto su gomme, favorendo la Fiat degli Agnelli, non ha saputo guardare all’Europa.

| Scritto da Redazione
Il Po, il  porto, il canale navigabile Cremona-Milano Il Po, il  porto, il canale navigabile Cremona-Milano Il Po, il  porto, il canale navigabile Cremona-Milano

Il 2 ottobre 1960 l’allora Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi assieme alle autorità locali, sindaco e Presidente della provincia di Cremona inaugurarono una stele che riporta questa scritta : “ Ove fin dai tempi romani Cremona ebbe fiorente porto mercantile, il 2 ottobre 1960, il Comune e la Provincia onde ridare a Cremona la sua antica prosperità con la ripresa della navigazione fluviale hanno dato inizio alla costruzione del nuovo porto presente il capo dello Stato Giovanni Gronchi”.

Il Sindaco di Cremona di allora era Attilio Feraboli. La stele è ancora ben presente di fronte all’attuale sede del Corpo Forestale di Cremona sulla balconata che guarda il Po.

Il porto è stato costruito ma il canale navigabile che doveva collegare il Po con Milano e la Svizzera si è fermato a Pizzighettone. E’ proprio vero che il nostro paese, puntando sul trasporto su gomme, favorendo la Fiat degli Agnelli, non ha saputo guardare all’Europa.

Sull’attuale porto funzionano poche attività ed il fiume non è ancora totalmente navigabile.

Ottorino (Cremona)

Nella Foto: Il Presidente Gronchi ed il sindaco Attilio Feraboli 

5845 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria